Crollo a San Felice a Cancello, Mario Sgambato non ce l’ha fatta: il 74enne estratto senza vita

La moglie Giuseppina è ricoverata in gravi condizioni all’ospedale Sant’Anna e San Sebastiano di Caserta

Non ce l’ha fatta Mario Sgambato, i vigili del fuoco hanno trovato e liberato il corpo del 74enne Mario Sgambato, rimasto sotto le macerie della sua abitazione crollata all’alba in seguito ad un esplosione generata da una probabile fuga di gas metano.

Pubblicità

Purtroppo l’uomo è deceduto perché travolto da due solai. Sgambato è morto sul colpo, ucciso dalla trave di una dei due solai, che l’ha centrato in pieno; i vigili del fuoco, presenti con una sessantina di uomini provenienti in parte dalla sede di Caserta e Marcianise, ma anche dai Comandi di Napoli e Roma, e coordinati sul posto dal Comandante provinciale di Caserta Carlo Federico, hanno trovato molte difficoltà a individuarlo.

La moglie, salvata intorno alle 13, è ricoverata all’ospedale Sant’Anna e San Sebastiano di Caserta in gravi condizioni ma stabili. Secondo quanto appreso fino a ora presenta ustioni sul 70% del corpo.

Pubblicità Federproprietà Napoli

Potrebbe interessarti anche:

Setaro

Altri servizi

Ex vigilessa uccisa nel comando della polizia locale nel Bolognese

La 33enne ammazzata da un proiettile partito dalla pistola di ordinanza di un collega Un'ex vigilessa di 33 anni, Sofia Stefani, è stata uccisa da...

Europee, Raffaella Docimo: «Con Fdi per rilanciare la Sanità»

La candidata al ilSud24: «Tanti i problemi tra tagli, carenze, burocrazia, liste di attesa, stipendi inadeguati, personale insufficiente» Raffaella Docimo, candidata tra le file di...