Coronavirus, Biancofiore (FI): «Cittadini dovranno pagare rate sospese in un sol colpo»

«Nel dramma Coronavirus per salute ed economia, entra a piede teso la follia del governo che non ne fa una giusta e anzi aggrava la situazione patrimoniale e lo stato d’animo degli italiani». Lo scrive in una nota la deputata di Forza Italia, Michaela Biancofiore. «Avvocati che seguono clienti che già avevano bisogno di rateizzare prima del lockdown e che avevano apprezzato lo spostamento delle scadenze al 30 giugno, parlando direttamente con l’agenzia delle entrate – hanno drammaticamente scoperto che a quella data – forse procrastinata a settembre, i cittadini dovranno restituire all’agenzia l’intero ammontare delle rate sospese in un unico colpo. Un colpo che ha il sapore di una revolverata».

Pubblicità

Coronavirus, Biancofiore: «Come faranno le persone a saldare le rate tutte insieme?»

«Ma come fanno le persone che non hanno lavorato e percepito introiti a saldare le rate sospese tutte insieme? Ma come ragionano al ministero dell’economia? La logica vuole che la gente possa iniziare a pagare dal 30 giugno o dal 30 settembre mano mano che riprendono le attività lavorative ma senza salassi di governo che portano ad un rischio strage di massa. E poi magari ci si batterà la mano sul petto sconsolati come sul suicido dell’imprenditore di Napoli».

«Mi chiedo cosa accadrà quando gli italiani che hanno sospeso i pagamenti scopriranno che l’agenzia delle entrate chiederà il rientro cumulativo di tutto quanto sospeso per legge e ancora una volta non chiarito. Altro che decreto cura Italia, rilancio, ripartenza: siamo all’affonda italia e italiani», ha concluso.

Pubblicità Federproprietà Napoli

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

Setaro

Altri servizi

Appalti pubblici e Pnrr: arrestati due imprenditori contigui a Cosa nostra

Sequestrati beni per 5 milioni di euro Il centro operativo D.I.A. di Milano ha eseguito oggi un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal G.I.P....

Grazie al superbonus 110 il debito pubblico a maggio tocca 2.918,9 miliardi

Schlein & c, in Italia mettono alla gogna Toti, ma in Europa riconfermano Von Der Leyen, sanzionata dalla Corte di Giustizia Ue Manca ancora davvero...