Federproprietà Napoli

Forum Expo San Marino, Graziano: «No a nuove norme ma maggiori controlli»

Pubblicità

– Il Ceo di di Rigenera-Hbw all’evento «Repubblica di San Marino incontra il Forum Italiano dell’Export»

«È fondamentale costruire una collaborazione proficua e virtuosa tra l’Italia e la Repubblica di San Marino. Una collaborazione finalizzata a favorire quelle imprese biotecnologiche italiane che fanno dell’export la loro principale missione e la loro principale fonte di fatturato. In ottica futura sarà importante analizzare il peso e l’efficacia delle certificazioni nell’industria biotecnologica moderna». Lo ha affermato Antonio Graziano, Ceo di Rigenera-Hbw, durante l’evento «Repubblica di San Marino incontra il Forum Italiano dell’Export».

Pubblicità Federproprietà Napoli

«Siamo vicini – ha continuato Graziano – all’entrata in vigore della nuova regolamentazione sui dispositivi medici MDR nel maggio del 2024. Una data spartiacque per tutte le imprese europee produttrici di dispositivi medici. Uno scoglio importante, e talvolta letale, per molti prodotti. Da più parti si è chiesto alle istituzioni di rinviare di almeno due o tre anni l’entrata in vigore della normativa».

«Tutto ciò impone una seria riflessione perché se da un lato è molto importante e prioritario tutelare la sicurezza del cittadino, dall’altro bisogna interrogarsi su un’applicazione costruttiva, moderna, propositiva ed efficace delle norme. Non serve una semplice e talvolta sterile implementazione della burocrazia che non si traduce in effettivi miglioramenti per i processi di qualità. Andrebbe aumentata la capacità ispettiva tecnica degli organi istituzionali. Più regole non aiutano certo chi vuole seguirle o la segua già. Per il futuro occorrono norme più chiare e univoche ma anche maggiori controlli per chi già le infrange» ha sottolineato.

«Oggi chi rispetta le regole – rileva – si trova di fronte a una mole di lavoro supplementare che si traduce in una quantità di costi difficilmente gestibili in un mercato globale senza protezione dalla concorrenza sleale da parte di alcuni produttori sia europei che extra europei. Un produttore europeo serio e coscienzioso, che esporta fuori CE, è vessato due volte: dai regolamenti CE interni e dai regolamenti dei paese esteri che deve obbligatoriamente rispettare per poter entrare in quei mercati».

– Forum Expo San Marino, l’accordo di partnership

Pubblicità

Intanto, il Ministro dell’Industria On. Righi ed il presidente del Forum Export Lorenzo Zurino hanno ufficializzato la partnership tra lo IEF e la città di San Marino che porterà ad un calendario di attività, incontri e collaborazioni con l’obiettivo di creare ponti ed opportunità concrete nel solco della valorizzazione delle eccellenze del Made In Italy e della Repubblica di San Marino, consolidando i rapporti esistenti e creandone di nuovi.

Il Presidente Zurino, inoltre, alla presenza di S.E. Ambasciatore Stefano Pontecorvo, già Chief NATO in Afghanistan e Ambasciatore d’Italia in Pakistan, Russia, Londra, ha annunciato di aver ricevuto da Sua Eccellenza, l’accettazione della proposta di ricoprire il ruolo di vice presidente del Forum Italiano dell’Export.

«E’ un onore oltre che una grande gioia personale poter contare su di una figura così prestigiosa a livello nazionale ed internazionale – conclude Zurino – il Forum non potrà che crescere e beneficiare di una così rilevante figura istituzionale a riprova di quanto sia fondamentale creare link fattivi tra il mondo dell’impresa ed il mondo delle istituzioni».

«ll Forum dell’Export – ha detto l’Ambasciatore Pontecorvo a margine della suo nuovo incarico -risponde ad una esigenza sentita dal mondo imprenditoriale e da quello delle esportazioni italiane, che valgono oramai oltre un terzo del nostro PIL. È una iniziativa messa in piedi da imprenditori per gli imprenditori, complementare agli strumenti pubblici di sostegno e pertanto con un altissimo valore aggiunto. È davvero un onore e un piacere entrare a farne parte e portare il mio contributo. Per questo ringrazio l’amico Presidente Lorenzo Zurino».

Potrebbe interessarti anche:

Pubblicità
Pastificio Setaro

Altri servizi

Matteo Messina Denaro indagini proseguono tra mitomani e furti misterosi

Decine di persone si son recate in Procura riferendo di fantomatiche frequentazioni Due furti misteriosi, migliaia di carte di identità sparite. E’ l’ultimo capitolo delle...

Falsi crediti Iva: sequestrati beni per 52 milioni di euro in tutta Italia

In totale le persone indagate sono 65 Beni per 52 milioni di euro, tra 640 conti correnti, 62 appartamenti e 25 auto sono stati posti...

Ultime notizie

ilSud24

ilSud24.it si fonda su lettori come te
che leggono gratuitamente. Seguici sui social

Facebook