Omicidio Cerrato, tutti gli imputati rinviati a giudizio: a maggio il processo

Al tribunale oplontino oggi si è tenuta l’udienza preliminare sul delitto

Rinviati a giudizio i quattro soggetti accusati dell’omicidio di Maurizio Cerrato, l’uomo di 61 anni brutalmente picchiato e poi accoltellato a Torre Annunziata (Napoli) nell’aprile dello scorso anno solo perché aveva difeso la figlia, a sua volta aggredita perché aveva parcheggiato la propria auto in un posto sulla pubblica strada in precedenza ‘occupato’ da una sedia. È la decisione presa dai magistrati del tribunale oplontino dove oggi si è tenuta l’udienza preliminare sul delitto.

Pubblicità

Il processo a carico di Antonio Cirillo, Giorgio e Domenico Scaramella e Francesco Cirillo si celebrerà a partire dal prossimo 6 maggio presso la Corte d’Assise di Napoli. L’udienza odierna ha stabilito anche le parti civili costituite nel procedimento giudiziario: si tratta della vedova di Cerrato, delle due figlie della coppia, della sorella dell’uomo, del Comune di Torre Annunziata e dell’associazione Polis.

Potrebbe interessarti anche:

Setaro

Altri servizi

Ucciso per un parcheggio, il pg: ergastolo per i 4 imputati

In primo grado tutti vennero condannati a 23 anni Ergastolo per tutti e quattro gli imputati: a chiederlo, oggi, al termine della sua requisitoria, è...

La tentata rapina finisce nel sangue: 37enne fermato

La vittima era stata portata in ospedale da alcuni residenti Un 37enne napoletano, già noto alle forze dell’ordine, è stato sottoposto a fermo dai carabinieri...