Federproprietà Napoli

Matera, turiste minorenni violentate a una festa di compleanno: in manette quattro giovani

Pubblicità

A Pisticci quattro giovani del posto sono stati arrestati, questa mattina, nell’ambito dell’indagine su una violenza sessuale di gruppo subita da due turiste inglesi di 15 anni durante una festa a Marconia di Pisticci, in provincia di Matera. Le quattro ordinanze di custodia cautelare in carcere sono state disposte dal gip di Matera Angelo Onorati su richiesta della Procura della Repubblica della Città dei Sassi.

Pubblicità Federproprietà Napoli

Le violenze, secondo quanto raccontato dalle ragazze, sono avvenute durante la notte tra il 7 e l’8 settembre scorso, in una villa. Quella sera era stata organizzata una festa di compleanno all’americana, all’evento poteva entrare chi voleva. Tra i partecipanti c’erano anche i quattro arrestati. Dalle indagini è emerso che i giovani fermati hanno preso di mira le due ragazze per poi picchiarle e violentarle, a quanto pare in una parte esterna della struttura.

Dopo l’accaduto, in stato di choc le due ragazze hanno chiamato l’ambulanza del 118 e sono state sottoposte alle cure del caso presso l’ospedale Madonna delle Grazie di Matera, da cui poi sono state dimesse. Subito sono partite le indagini della Polizia, a cura degli agenti del commissariato di Pisticci e dell’unità investigativa della Questura di Matera.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

Pubblicità
Pastificio Setaro

Altri servizi

Città della Scienza, il vigilante condannato il reato di crollo

Prescritto invece il reato d'incendio per il rogo che ha distrutto la struttura La Corte di Appello di Napoli (V sezione, presidente Rovida, giudici a...

Palermo, sequestrati beni per 150 milioni a imprenditore. Sotto chiave 13 supermercati

Il Tribunale di Palermo - sezione Misure di Prevenzione -, su richiesta della Direzione distrettuale antimafia (Dda) del capoluogo, ha sequestrato il patrimonio di...

Ultime notizie

ilSud24

ilSud24.it si fonda su lettori come te
che leggono gratuitamente. Seguici sui social

Facebook