Federproprietà Napoli

Napoli, De Magistris: «Trasporti e ingressi differenziati per gli studenti. Governo in ritardo»

Pubblicità

Ormai non c’è giorno che da Napoli e dalla Campania non arrivino attacchi al governo Conte e al ministro Lucia Azzolina per la gestione della ripartenza della scuola. Dopo le dure parole del governatore De Luca dei giorni scorsi, oggi è la volta del sindaco di Napoli Luigi de Magistris.

Pubblicità Federproprietà Napoli

Secondo il sindaco da parte del Governo sul tema delle risorse per il trasporto pubblico si registra «un ritardo significativo. In questo momento – ha affermato – è un miracolo che si riesca a far uscire in strada i mezzi pubblici perché i Comuni non hanno i soldi e hanno pochi autobus e pertanto è impossibile aumentare le corse». Nonostante ciò il comune di Napoli sta lavorando a mezzi di trasporto dedicati agli studenti e orari differenziati per l’ingresso a scuola in vista dell’inizio dell’anno scolastico fissato per il 14 settembre.

«Stiamo predisponendo un trasporto dedicato per i ragazzi – ha detto il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris a La7 – e lavoriamo molto sull’utilizzo delle biciclette ma per il trasporto pubblico aspettiamo le indicazioni del Governo perché ritengo che si debba aumentare la quota del 30 per cento della capienza prevedendo l’obbligo di mascherina a bordo perché altrimenti l’impatto per le grandi città sarà molto, molto complesso».

Sul tema, poi, del telelavoro ha detto: «Non si può pensare che il 70-80 per cento dei lavoratori continui in smart working perché le mail, le chat, le videoconferenze non possono sostituire il lavoro per cui siamo stati abituati a crescere come Paese ed è sbagliato anche per l’economia delle nostre città. Credo che serva un giusto equilibrio e ritengo che ci si potrebbe attestare su una percentuale di dipendenti in smart working non superiore a 1/3» ha concluso de Magistris.

Leggi anche:  Gragnano, giovane ferito in pizzeria nega liti: «Non conosco nessuno in zona»
Pubblicità

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

Pubblicità
Pastificio Setaro

Altri servizi

Torre Annunziata, 35 anni fa l’omicidio di Giancarlo Siani. Il ricordo del sindaco

Trentacinque anni fa moriva Giancarlo Siani, assassinato dalla camorra la sera del 23 settembre 1985 a pochi passi da casa sua, in via Vincenzo...

Melito, si rifiutano di lavorare per la comunità: avviata la procedura per la sospensione del Rdc

Mottola: «Tre percettori sono stati segnalati all'Inps» Il Comune di Melito (Napoli) ha avviato le procedure per la sospensione del reddito di cittadinanza per tre...

Ultime notizie

ilSud24

ilSud24.it si fonda su lettori come te
che leggono gratuitamente. Seguici sui social

Facebook