Federproprietà Napoli

Regionali, Caldoro e Salvini al Covid Center di Salerno. L’aspirante governatore: «Risorse pubbliche buttate»

Pubblicità

Il candidato a governatore della Regione Campania del Centrodestra Stefano Caldoro, ha visitato questa mattina l’ospedale Ruggi di Salerno insieme al leader della Lega Matteo Salvini. All’ospedale salernitano è stato allestito uno dei tre Covid Hospital prefabbricati e commissionati dalla Regione Campania all’azienda padovana ‘Med’. Insieme a quello di Napoli e Caserta, la struttura prefabbricata è al centro di numerose polemiche e anche di un’inchiesta della Procura di Napoli che vuol vederci chiaro sulla gestione dell’emergenza da parte dell’ente di Palazzo Santa Lucia.

Caldoro e Salvini
Pubblicità Federproprietà Napoli

«Qui uno scandalo nazionale con i soldi sprecati per un ospedale Covid mai partito. Un prefabbricato inagibile. Risorse pubbliche buttate vie» ha commentato Stefano Caldoro. «Servono – dice Caldoro – risposte serie per tutelare la salute. Altri, con il clan politico e familiare, pensano agli appalti». Nella visita salernitana Caldoro ha risposto alle polemiche con il sindaco di Salerno Napoli sui tamponi e sui controlli. «Enzo Napoli mi risponde? Chi, il maggiordomo? Andiamo sui fatti: De Luca è stato ultimo a partire con i controlli negli aeroporti. Milano e Roma hanno, in tempo, tutelato la salute. Da noi i cittadini di rientro sono andati in giro senza test. Questa si chiama ‘epidemia colposa’»

Per Salvini la struttura rappresenta l’ennesima «fake news di De Luca». «Un conto è fare il simpatico su Fb, un conto è scherzare con cattivo gusto sulla pelle e salute dei campani» ha affermato il leader leghista. «A differenza di altre città, penso a Milano, dove un ospedale di emergenza è stato allestito con fondi privati, questi sono denari pubblici sbattuti via – sottolinea Salvini – Mi auguro che ci sia qualcuno in qualche Procura che vada fino in fondo per capire se qualcuno ci ha guadagnato, come ci ha guadagnato, e se sono state rispettate tutte le norme».

Leggi anche:  Dema, centrodestra incontra sindacati: no a chiusura, salvare lavoratori

«Ieri sono stato in un’altra opera incompiuta, una promessa mancata di de Luca che è il policlinico di Caserta – ha detto Salvini a margine della visita – anche lì sono venti anni che promette. Lo stesso De Luca ci è tornato più e più volte e il cantiere è fermo. C’è l’erbaccia, non c’è un medico, un letto, una porta».

Pubblicità

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

 

Pubblicità
Pastificio Setaro

Altri servizi

Ucraina, azienda italiana pronta a salvare gratis il patrimonio archivistico di Kiev

La volontà espressa in una lettera all’ambasciatore ucraino in Italia Un’azienda italiana è pronta a salvare gratuitamente l’ingente patrimonio archivistico dell’Ucraina. In una lettera all’ambasciatore...

Riscaldamenti a scuola spenti per un guasto, bimba si sente male: ricoverata in ipotermia

È accaduto in una quinta elementare Un’alunna della quinta elementare della scuola «Emanuela Loi» in via Dogali a Palermo, martedì scorso si è sentita male...

Ultime notizie

ilSud24

ilSud24.it si fonda su lettori come te
che leggono gratuitamente. Seguici sui social

Facebook