Federproprietà Napoli

Omicidio Antonio Artiano, fermato un 20enne: è il fratello della fidanzata

Pubblicità

Il padre del presunto omicida: «Siamo a disposizione delle forze dell’ordine»

Pasquale Muro, ventenne napoletano, è stato fermato dalla polizia perché «gravemente indiziato» dell’omicidio di Antonio Artiano, 23 anni, pure lui di Napoli, avvenuto nel capoluogo campano lo scorso 10 novembre: secondo quanto accertato dagli inquirenti alla base dell’omicidio vi sarebbe la relazione, definita «burrascosa», tra Artiano e la sorella di Muro. I fatti risalgono appunto al 10 novembre quando gli agenti della Squadra Mobile di Napoli sono intervenuti presso l’Ospedale San Paolo, dove era giunto un uomo con una ferita da colpo d’arma da fuoco alla testa.

Pubblicità Federproprietà Napoli

Si trattava di Artiano che, vista la gravità delle lesioni, è stato poi trasportato all’Ospedale del Mare, dove mercoledì scorso però è morto. Dalle indagini è emerso, riferisce la Polizia, che Artiano «intratteneva una relazione sentimentale burrascosa con la sorella dell’indagato» e che, dopo l’ennesima lite tra i due, i familiari della giovane si erano recati presso alcuni parenti del fidanzato «per chiarire la vicenda».

È in questo contesto che «il confronto è degenerato e Muro, armato di pistola, avrebbe esploso dei colpi d’arma da fuoco all’indirizzo di Artiano ferendolo alla testa». Muro, difeso dall’avvocato Luigi Senese, è stato sottoposto ieri a fermo dalla Squadra mobile, a disposizione della Procura di Napoli.

Gianluca Muro: «Anthony picchiava mia figlia»

«Quello che è successo – afferma Gianluca Muro, padre di Pasquale -, è successo perché Anthony picchiava mia figlia e abbiamo le prove di queste violenze e delle minacce subìte. Abbiamo sbagliato, ci dovevamo rivolgere alla giustizia dall’inizio. Invece abbiamo cercato di risolvere la vicenda parlando con la famiglia del ragazzo. Voglio dire che siamo andati via dal rione solo per paura di ritorsioni e che, come abbiamo dimostrato dall’inizio di questa brutta storia, siamo stati e siamo tuttora a disposizione delle forze dell’ordine».

Leggi anche:  Napoli, la camorra spara ancora: ucciso 32enne legato ai Mazzarella
Pubblicità

Potrebbe interessarti anche:

Pubblicità
Pastificio Setaro

Altri servizi

Professioni, de Bertoldi (FdI): «Più tutele a lavoratrici autonome»

Il deputato di FdI: «Necessario il differimento delle scadenze fiscali in capo alle professioniste» «Ringrazio il viceministro della Giustizia Francesco Paolo Sisto per aver oggi...

Camorra, ucciso per aver ‘tradito’ il clan: arrestato Arcangelo Trongone

L'omicidio per ribadire e rafforzare la propria presenza nei Quartieri Spagnoli E’ ritenuto il killer di Gennaro Fittipaldi, ucciso a Napoli con un colpo di...

Ultime notizie

ilSud24

ilSud24.it si fonda su lettori come te
che leggono gratuitamente. Seguici sui social

Facebook