Spaccio durante il lockdown: 10 arresti al Rione Traiano

Sei persone sono finite in carcere e 4 ai domiciliari

I carabinieri della compagnia di Bagnoli nelle prime ore di stamame hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal G.I.P. presso il Tribunale di Napoli, su richiesta della Direzione Distrettuale Antimafia di Napoli, nei confronti di 10 indagati (6 in carcere e 4 agli arresti domiciliari), gravemente indiziati, a vario titolo, di associazione finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti.

Pubblicità

L’attività investigativa, coordinata dalla Direzione Distrettuale Antimafia partenopea e condotta dai carabinieri del nucleo operativo della compagnia di Napoli Bagnoli, ha documentato l’esistenza nel Rione Traiano (quartiere Soccavo) di un’associazione dedita allo spaccio di stupefacenti di vario genere (cocaina, marijuana e hashish) attiva anche durante il periodo di lockdown imposto dalla pandemia da Covid -19.

Custodia cautelare in carcere per:

  1. Cotena Aniello, 38 anni
  2. Delle Cave Vincenzo, 55 anni
  3. Minichini Gaetano, 45 anni
  4. Muzzico Ciro, 35 anni
  5. Pirozzi Gennaro, 61 anni
  6. Sebillo Luigi, 26 anni

Arresti domiciliari per:

  1. Calandra Marco, 44 anni
  2. Parlato Mirko, 40 anni
  3. Pizzo Enrico, 36 anni
  4. Tuccillo Luca, 24 anni
Setaro

Altri servizi

Caivano, al Comune in servizio oggi 13 neoassunti

Affiancheranno il personale già in servizio Sono state assunte oggi dal Comune di Caivano 13 nuove unità di personale, a seguito della selezione effettuata dalla...

Fondi Fsc, Fitto attacca De Luca: «Regione inadempiente, documenti arrivati solo ieri»

Il ministro scrive ai sindaci campani: risorse per il territorio mai messe in discussione Il ministro Raffaele Fitto ha inviato oggi una lettera ai sindaci...