Federproprietà Napoli

Jabil Marcianise, nulla di fatto dall’incontro: appello alle istituzioni

Pubblicità

La procedura prevede altri 30 giorni per il confronto istituzionale

Con la fumata nera al quarto confronto, avvenuto lunedì 7 novembre, si è conclusa senza un accordo tra le parti sociali la trattativa tra i sindacati e i vertici della multinazionale Jabil sulla questione dei 190 licenziamenti annunciati dall’azienda per il sito produttivo di Marcianise (Caserta).

Pubblicità Federproprietà Napoli

I rappresentanti dell’azienda hanno infatti ribadito per la quarta volta (lo avevano già fatto nei confronti tenutisi il 29 settembre, il 17 ottobre e il 28 ottobre) che non ritireranno la procedura di licenziamento collettivo annunciata il 23 settembre scorso; nel frattempo i lavoratori hanno più volte manifestato, davanti alla prefettura di Caserta, alla Regione, al Consolato Usa, senza però ottenere il ritiro dell’iter.

La procedura prevede ora altri trenta giorni per il confronto istituzionale, poi se non saranno individuate soluzioni alternative ai licenziamenti o strumenti come la ricollocazione, la Jabil potrà iniziare ad inviare le lettere di licenziamento. Intanto le segreterie regionale e casertane dei sindacati dei metalmeccanici Fiom-Cgil, Fim-Cisl, Uilm e Failms, hanno inviato una lettera alla Regione chiedendo un incontro urgente per trovare una soluzione che possa scongiurare i licenziamenti.

Potrebbe interessarti anche:

Pubblicità
Pastificio Setaro

Altri servizi

Mosca: guerra terminerà quando la Nato smetterà di utilizzare l’Ucraina per minacciare la Russia

Kiev propone una «sessione speciale di negoziati» a Mariupol Armi e munizioni affluiranno ogni giorno per aiutare gli ucraini a difendersi dall'aggressione russa, ha assicurato...

Fisco. de Bertoldi (FdI): «Consulta parlamentari commercialisti dia segnale alla categoria. Proporrò di dare sostegno adeguato a sciopero»

«A nome di Fratelli d’Italia esprimo la totale solidarietà del partito ai commercialisti, ai miei colleghi, che hanno deciso di proclamare uno sciopero per...

Ultime notizie

ilSud24

ilSud24.it si fonda su lettori come te
che leggono gratuitamente. Seguici sui social

Facebook