Federproprietà Napoli

Napoli, focolaio Covid-19 all’ospedale di Boscotrecase. Il dg Sosto (Asl Na3 Sud): «Dato in linea, nessuna falla»

Pubblicità
Pubblicità

C’è preoccupazione al Covid Center di Boscotrecase, in provincia di Napoli, dove tra il personale del nosocomio si registrano circa 30/40 casi del nuovo coronavirus Covid-19. A confermare la presenza del focolaio è il direttore generale dell’Asl Napoli 3 Sud, Gennaro Sosto all’Ansa.

Secondo il direttore Generale però si tratta di un dato complessivo rispetto alle forze in servizio al Sant’Anna e Santissima Maria della Neve «in linea con quello registrato in altre strutture sanitarie a livello nazionale, pari al 10-15% del personale in servizio» ma che deve «ritenersi comunque allarmante, in quanto genera ulteriori criticità all’interno di un sistema messo già in seria difficoltà dal crescere continuo dei ricoveri».

L’allarme era stato lanciato questa mattina dai sindacati Cgil e Uil che avevano chiesto di adottare «dei correttivi sia per quanto riguarda i percorsi sporco-pulito, sia per quanto riguarda i dispositivi di protezione individuali (Dpi) che dovrebbero avere una tenuta di sicurezza molto alta» e di bloccare i ricoveri. Inoltre chiedono la sospensione dell’apertura di nuovi posti letto e il reperimento di nuovo personale

Secondo Sosto però non ci sarebbe stata alcuna falla nel sistema di sicurezza: «Abbiamo effettuato una revisione dei vari processi interni – afferma – e nulla, né in termini di gestione del personale né per ciò che concerne i dispositivi di protezione, lascia trasparire disattenzioni. Purtroppo a cambiare negli ultimi tempi sono stati i dati relativi ai contagi giornalieri: se prima nell’area interessata se ne registravano mediamente 200 al giorno, oggi siamo sui 700-800 quotidiani. Un dato quadruplicato, come è quadruplicato il numero dei sanitari risultati positivi».

Pubblicità

La Napoli 3 Sud è comunque già corsa ai ripari. «Siamo al lavoro per sopperire alle momentanee assenze del personale oggi impossibilitato a recarsi al lavoro – sottolinea Sosto – sia con personale interno, già in parte giunto, sia con avvisi esterni per reperire risorse da inserire all’interno dei reparti Covid di Boscotrecase e Torre del Greco, ovviamente cercando al contempo di non lasciare scoperte le strutture che forniscono assistenza extra-Coronavirus».

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

Pubblicità

Altri servizi

La deputata Aiello lascia il M5S e attacca: «Lavoro antimafia vanificato da incompetenti»

Piera Aiello, deputata e testimone di giustizia siciliana, lascia il Movimento 5 Stelle. Lo ha spiegato questa mattina in un lungo post sui social....

Regionali, M. Esposito (Lega): «La magistratura faccia luce sull’inchiesta Covid Center»

Maurizio Esposito, medico, già consigliere provinciale di Napoli, candidato al consiglio Regionale nella lista della Lega, in un suo comunicato, esprime l’auspicio che la...

Gli articoli più letti

Paolo Anania De Luca: «Il patriota-scienziato che onorò l’Irpinia» e il Sud

Una leggera brezza rendeva la nostra mattinata di lavoro meno pesante del solito. Le temperature estive infatti, sono sempre le più ardue da sopportare...

Coronavirus, atterrato a Fiumicino il volo dalla Cina con medici e forniture sanitarie

E' atterrato ieri, in tarda serata, il volo dalla Cina che ha portato in Italia medici, aiuti e forniture mediche contro il Coronavirus. «Quasi...

Camera e Senato online per evitare il Coronavirus? No, il Parlamento non è il televoto

E’ emergenza lavori parlamentari Lo abbiamo scritto proprio su questo giornale, al di là dell’emergenza sanitaria da Coronavirus e di quella economica, a cui il...

ilSud24

Il nostro sito si fonda su lettori come te che leggono gratuitamente.
Sostienici con un like su Facebook