Federproprietà Napoli

Cina. Urso (FdI): «Il doppiogiochismo fa male all’Italia. Su 5G Di Maio si attenga a deliberazioni Copasir»

Pubblicità

«Credo che il ministro Di Maio sappia bene che gli interessi nazionali si difendono con posizioni chiare e in linea con le tradizionali alleanze internazionali europee e occidentali, ogni ulteriore doppiogiochismo fa male all’Italia e ne pregiudica gli interessi nazionali»: è quanto afferma il senatore di Fratelli d’Italia, Adolfo Urso, vicepresidente del Copasir.

Urso: «In gioco fattori fondamentali della sicurezza nazionale»

Pubblicità Federproprietà Napoli

«Basta ambiguità – continua Urso -. Su 5G, fibre ottiche e infrastrutture portuali non ci posso essere cedimenti né compromessi, tantomeno accordi sottobanco, perché sono in gioco fattori fondamentali della sicurezza nazionale. Il governo si esprima con chiarezza e in ogni contesto con linea univoca e senza ulteriori infingimenti. Ci aspettiamo che lo faccia già oggi il ministro degli Esteri nell’incontro con il suo omologo Wang Yi».

«Peraltro, in tema 5G la linea espressa in Parlamento dal Comitato parlamentare per la Sicurezza della Repubblica è chiarissima ed è stata assunta alla unanimità al termine di oltre un anno di indagine che ha esaminato ogni aspetto con il vincolo della segretezza. Il governo non può evadere ciò che il Parlamento ha deliberato nei suoi organismi competenti» conclude il senatore Urso.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

Pubblicità

 

Pubblicità
Pastificio Setaro

Altri servizi

Incidente ad Alex Zanardi, il gip archivia l’inchiesta: nessuna responsabilità dell’autista

Sull'incidente di Alex Zanardi, nessuna responsabilità colposa può essere attribuita all'autista che il 19 giugno 2020 era alla guida del camion con cui si...

Caserta, 5 anni d’immobilismo ed errori non sono bastati al Pd per archiviare Marino

A 2 settimane dal voto, la sconfitta del PD e di Marino sono tutt’altro che certe. Ancora una volta peserà memoria corta dei cittadini Quando...

Ultime notizie

ilSud24

ilSud24.it si fonda su lettori come te
che leggono gratuitamente. Seguici sui social

Facebook