Regionali Campania. L’ex questore di Salerno candidato con la Lega, Errico: «Ascolterò istanze delle persone»

Una vita spesa al servizio dello Stato e dei cittadini. Pasquale Errico, ex questore di Polizia (a Salerno, Sassari e Matera) e prima ancora dirigente anche di commissariati di frontiera di Napoli e provincia (Secondigliano, Scampia, Montecalvario, San Ferdinando, Giugliano e Portici), si candida per le elezioni regionali in Campania che si terranno il 20 e il 21 settembre. Corre nella lista della Lega e dunque, in sostegno, del candidato presidente Stefano Caldoro (che rappresenta la coalizione di centrodestra).

Pubblicità
Pasquale Errico
L’ex questore Pasquale Errico

Per l’ex questore si tratta di un debutto con il quale si vuole segnare il proseguimento di un percorso di vita sempre improntato alla tutela dei diritti e della salvaguardia dei cittadini: «Sarà di primaria importanza dare ascolto alle istanze della popolazione che rappresentano i bisogni, le problematiche connesse al galoppante disagio sociale e il senso di incertezza e insicurezza che si riscontra nella società campana, quest’ultimo legato a talune disfunzioni delle Istituzioni e all’accentuarsi dei contrasti, a volte nominalistico, tra le forze politiche».

Errico, in particolare, assicura che «sosterrò con forte energia le iniziative in favore degli appartenenti alle forze di polizia, degli operatori sanitari tutti, della classe lavoratrice nel suo complesso e del mondo imprenditoriale, il cui indiscusso contributo allo sviluppo economico della Regione é tangibile e palpabile». Ancora: «Seguirò, quindi con vigile interesse tutte le problematiche connesse direttamente o indirettamente al mondo del lavoro e della produzione».

Pubblicità Federproprietà Napoli

Obiettivi importanti, che l’ex questore di Polizia intende centrare al fianco della coalizione di centrodestra, per lui unica compagine politica in grado di dare risposte concrete ai campani: «E’ necessario che la Regione divenga lo strumento essenziale per l’attuazione del serio programma di una compagine di centro-destra pronta a governare con grandi capacità e notevole impegno un territorio difficile, in cui le aspettative e le esigenze di ogni singolo cittadino dovranno ricevere sempre la massima considerazione».

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

 

Setaro

Altri servizi

Sardegna: autogol del Centrodestra, vince il campo largo che non c’è

Il centrodestra vince come squadra, ma perde la guida della giunta regionale andata alla Todde Nonostante la vittoria come coalizione, 49% contro il 43% dell’accoppiata...

Casamicciola, morte di Antonella Di Massa: tanti dubbi e incongruenze

La donna deceduta a meno di 24 ore dal ritrovamento Ecchimosi sul corpo e, lì vicino, forse in mano, una lattina o bottiglia di liquido...