Federproprietà Napoli

Carabiniere aggredito a Castellammare, arrestate 4 persone: c’è anche un minorenne

Pubblicità

I militari della compagnia di Castellammare e del Nucleo investigativo di Torre Annunziata hanno arrestato 4 persone, 3 maggiorenni (di 27, 22 e 19 anni) e un minorenne (di 17 anni), ritenuti responsabili di aver aggredito il carabiniere la scorsa notte a Castellammare di Stabia (Napoli).

Pubblicità Federproprietà Napoli

Grazie all’analisi dei sistemi di videosorveglianza e alle ricostruzioni testimoniali, è stata individuata una parte del gruppo di aggressori che, irritati dall’intervento del militare per sedare una rissa, nata a seguito di un incidente tra due scooter, lo hanno colpito fino a lasciarlo a terra privo di coscienza. Il militare, che non aveva esitato a intervenire sebbene si trovasse con la famiglia, è stato portato all’ospedale di Castellammare, dove è tuttora trattenuto per dei traumi commotivi, non è in pericolo di vita.

I carabinieri, impegnati nelle indagini per la ricostruzione dell’aggressione, hanno documentato anche il furto del borsello del militare, che, mentre quest’ultimo era riverso in strada e in attesa delle cure, è stato sottratto da un 42enne, estraneo alle precedenti colluttazioni. Riconosciuto e sottoposto a perquisizione, l’uomo è stato trovato in possesso degli effetti personali del militare e conseguentemente arrestato.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

Pubblicità
Pastificio Setaro

Altri servizi

Coronavirus, calano contagi e tamponi in Italia. Boom di ‘positivi’ in Campania

Sono 1.350 i nuovi casi di coronavirus nelle ultime 24 ore, in calo rispetto a ieri che erano 1.587. Il totale dei contagi dall'inizio...

Lampedusa, hotspot ancora stracolmo di migranti: indifferenza di Roma e Ue. Musumeci: «Dal governo solo parole»

Le misure del governo Conte, del ministro Lamorgese e le minacce dell'Unione Europea evidentemente stanno sortendo poco effetto. A Lampedusa, infatti, è di nuovo...

Ultime notizie

ilSud24

ilSud24.it si fonda su lettori come te
che leggono gratuitamente. Seguici sui social

Facebook