Gragnano, 17enne ucciso a coltellate dopo una lite: fermati due giovani

La polizia ha arrestato i due presunti responsabili dell’omicidio, a colpi di coltello, del 17enne Nicholas Di Martino, e del tentato omicidio di Carlo Langellotti, 30enne cugino di Nicholas, avvenuti il 25 maggio scorso a Gragnano (Napoli).

Pubblicità

Si tratta di Ciro Di Lauro, 21 anni, e Maurizio Apicella, 20, identificati dagli agenti della squadra mobile di Napoli e del commissariato di Castellammare. I due sono stati trasferiti nel carcere di Secondigliano. Una pista del movente del delitto, scaturito da una lite, sarebbe quella di un contrasto nello spaccio di droga.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

Setaro

Altri servizi

Ricoverato in gravi condizioni dopo un incidente: addio a un giovane arbitro

Fabio Buoninsegni è deceduto dopo qualche giorno di agonia Era rimasto vittima di un incidente stradale mentre tornava a casa. Il giovane arbitro di calcio...

De Luca utilizza la Regione Campania per attaccare il governo, insorge il centrodestra

L'opposizione in Consiglio: interrogazione urgente sull’utilizzo distorto dei fondi della comunicazione «Il Governo Meloni tradisce il Sud» è il testo a caratteri cubitali che si...