Coronavirus, Ascierto: «Indossate le mascherine. Sperimentazioni difficili con pochi pazienti»

«I dati dei contagi sono abbastanza rassicuranti per il momento, ma la mascherina non deve spaventare» parlando dell’emergenza Coronavirus. Lo ha detto il dottor Paolo Ascierto, in una diretta facebook con gli attori Gigi&Ross e il giornalista Fulvio Giuliani, per rispondere a numerosi video che girano in questi giorni sui social che accusano la mascherina di essere inutile se non addirittura dannosa.

Pubblicità

«Noi medici la indossiamo tutto il giorno e, se correttamente aderente su bocca e naso, purtroppo può causare mal di testa o spiacevoli irritazioni dovute agli elastici e allo sfregamento con la pelle ma di certo non al respirare anidride carbonica. È vero, può essere scomoda e fastidiosa, ma è l’unica protezione per noi e per chi ci circonda».

Coronavirus, Ascierto: «Fortunatamente ci sono pochi pazienti e le sperimentazioni trovano difficoltà»

Giuliani sottolinea l’intenzione della Lombardia di accelerare la sperimentazione della cura del plasma. Il dottor Ascierto però ha precisato come sia difficile «andare a manetta» in questo momento, aggiungendo che l’Aifa «ha messo, in questi giorni, un’allert perché ci sono pochi pazienti, fortunatamente, e se ci sono pochi pazienti le sperimentazioni hanno difficoltà a proseguire. Il che potrebbe portare a dati insufficienti».

Pubblicità Federproprietà Napoli

«Io credo nel plasma» ha sottolineato Ascierto «credo che possa essere uno dei rimedi importanti. Abbiamo capito che ci sono diverse fasi della malattia e in queste fasi ci possono essere farmaci diversi. Ma tutto deve arrivare da uno studio clinico. Quando utilizzare il farmaco, come utilizzaro se su un malato grave o su un paziente prima che diventi grave. Ma tutto questo ce lo possono dire solo i dati. Dati che in questo momento mancano e che possono venire solo dalla sperimentazione.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

Setaro

Altri servizi

Promise assunzione allo Stato Pontificio: falso carabiniere condannato

Accusato di truffa ed estorsione aggravata Il tribunale di Napoli Nord ha condannato per truffa ed estorsione aggravata ad undici anni di reclusione il 36enne...

Omicidio Maimone, chiesti 6 anni per il presunto complice di Francesco Pio Valda

Il processo si sta celebrando con il rito abbreviato Il pm antimafia Antonella Fratello ha chiesto sei anni di reclusione per Rocco Sorrentino, accusato della...