Difesa. Rauti-de Bertoldi (FdI): «Emendamento FdI per ricomprendere le Forze Armate nel 5 per mille»

Isabella Rauti Covid
La senatrice Isabella Rauti

«Grazie a Fratelli d’Italia sarà evitato che l’Esercito, la Marina e l‘Aeronautica Militare siano escluse dal 5 per mille. Infatti, nel corso dell’esame congiunto nelle Commissioni Finanze e Difesa del Senato dei disegni di legge in materia di destinazione del 5 per mille, abbiamo rilevato che nel testo unificato la platea dei beneficiari era limitata alla Guardia di Finanza, alla Polizia di Stato e a quella Penitenziaria, al Corpo dei Vigili del Fuoco e all’Arma dei Carabinieri». Dichiarano i senatori di Fratelli d’Italia, Isabella Rauti capogruppo in Commissione Difesa e Andrea de Bertoldi, segretario della Commissione Finanze e Tesoro.

Pubblicità

Forze Armate, i senatori Rauti e De Bertoldi: «Ora ci attendiamo il voto favorevole all’emendamento»

«Rimanevano così escluse – prosegue la nota – le tre nostre Forze Armate. Per questo abbiamo chiesto ed ottenuto in Commissione Finanze la riapertura dei termini per gli emendamenti, presentandone uno in tal senso, e in Commissione Difesa il voto unanime con parere favorevole del governo sull’osservazione formulata da FdI sull’allargamento della platea».

«Ora ci attendiamo il voto favorevole all’emendamento che consentirà anche all’Esercito, alla Marina e all’Aeronautica Militare di beneficiare di fondi che potranno essere utilizzati a favore dell’assistenza del personale in servizio e di attività a favore di congiunti, appartenenti alle rispettive amministrazioni, deceduti per cause di servizio o in servizio» concludono gli esponenti di Fratelli d’italia.

Setaro

Altri servizi

Raid a colpi di pistola in un distributore di carburante a Caivano

Un commando in auto ha esploso dieci proiettili contro le colonnine e le auto in sosta Erano circa le 15 di oggi, quando Caivano è...

Era questo ciò che voleva Macron? Ha fermato Le Pen, ma ha consegnato la Francia a Mélenchon

E il leader del Nuovo Fronte Popolare vuole il governo, ma senza Attal ed Emmanuel I, filo Putin ed anti Nato, ma anche riforme...