Gragnano, 16enne ucciso a coltellate nella notte: ferite al torace e all’inguine. Operato un 30enne

Proseguono le indagini sulla morte del 16enne avvenuta questa notte a Gragnano, in provincia di Napoli. A seguire il caso la Polizia di Stato di Castellammare di Stabia. Il minorenne, a quanto si è appreso, è giunto all’ospedale San Leonardo con ferite al torace e all’inguine provacate da diversi colpi di coltello. Ad accompagnarlo un 30enne anch’egli ferito. I sanitari hanno provato a intervenire per salvargli la vita ma non c’è stato nulla da fare, è deceduto poco dopo l’arrivo in ospedale.

Pubblicità

Il trentenne (e non un 17enne, come si pensava questa mattina) è stato subito sottoposto a un intervento chirurgico. Secondo gli investigatori non sarebbe in pericolo di vita. Dagli accertamenti è emerso che il ragazzo deceduto sia imparentato con esponenti della criminalità organizzata della zona. Entrambi sono residenti a Pimonte. Sul caso indaga anche la Procura per i Minori di Napoli. Non è ancora chiaro il movente che ha scatenato il delitto, gli investigatori non escludono nessuna pista.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

Setaro

Altri servizi

La premier «blasta» De Luca: «Sono quella stro**a della Meloni» | VIDEO

ll presidente del Consiglio ha restituito al mittente l'epiteto utilizzato dal governatore «Presidente De Luca, quella stronza della Meloni. Come sta?». Con queste parole la...

Morto nel cantiere della metro: a settembre sarebbe andato in pensione

La vittima e i due colleghi rimasti feriti erano lavoratori esperti A settembre sarebbe andato in pensione. Una vita, quella di Antonio Russo, passata nei...