Evasione d’Iva per circa 50 milioni di euro: 12 denunciati

Individuate fatture false per oltre 123 milioni

Dodici persone sono state denunciate dal Comando provinciale della Guardia di Finanza di Vicenza per frode fiscale e reati tributari riguardanti indebite compensazione. L’operazione delle fiamme gialle, che ha coinvolto 8 imprese operanti nel settore della costruzione di edifici e del commercio all’ingrosso di prodotti petroliferi, ha consentito di individuare fatture false per oltre 123 milioni di euro e un’evasione Iva per circa 50 milioni.

Pubblicità

L’inchiesta è partita dagli accertamenti di una società operante nel comprensorio di Bassano del Grappa (Vicenza) e tramite la cessione dei crediti a una ditta individuale di Acerra (Napoli) i finanzieri sono poi giunti a una società con sede legale a Milano.

Le successive indagini, legate alla ricostruzione della filiera fraudolenta e all’individuazione dei reali nella commercializzazione di carburanti per uso autotrazione, sono state eseguite principalmente mediante l’ausilio di indagini tecniche e di accertamenti bancari. Le 12 persone, tra cui 2 professionisti che hanno garantito il visto di conformità sulle dichiarazioni Iva, sono state denunciate alla Procura della Repubblica di Milano, che ha coordinato l’inchiesta.

Setaro

Altri servizi

L’uomo nero del clan Mazzarella: dall’agguato subìto agli affari nella Capitale

Il profilo di «Giancarlo», il ‘fantasma’ che per D’Amico è stato il reggente del clan dopo l’arresto di Umberto Luongo Che fine ha fatto «Giancarlo»?...

A Scampia una donna trovata morta dal figlio: indagine per omicidio colposo

Il corpo rinvenuto nella sua abitazione Ipotizza l'omicidio colposo nei confronti di ignoti la Procura di Napoli in relazione alla morte di una donna di...