Circumvesuviana, viaggiatori intrappolati nella stazione chiusa: intervengono i vigili

Hanno trovato i cancelli che separano i binari dalla strada chiusi. L’Eav si scusa

Scesi dal treno, hanno trovato i cancelli che separano i binari dalla strada chiusi. Intrappolati all’interno della stazione, sono stati soccorsi dai vigili del fuoco, chiamati ad intervenire sul posto. Sul caso, che ha visto sfortunati protagonisti alcuni viaggiatori della Circumvesuviana scesi alla stazione Bartolo Longo, l’Ente Autonomo Volturno ha avviato un’inchiesta interna.

Pubblicità

A raccontare la paradossale disavventura di alcuni utenti della linea Napoli-San Giorgio a Cremano via Centro Direzionale (fresca di ritorno in circolazione, visto che da ieri è stata reintrodotta nel calendario degli orari sperimentali voluti dall’Ente Autonomo Volturno) è «Circumvesuviana, guida alle soppressioni e ai misteri irrisolti», pagina social che spesso con ironia racconta la vicenda legate alle linee ferroviarie vesuviane.

«Momenti memorabili – è scritto – quando i passeggeri scesi dal treno Napoli-San Giorgio, alla fermata di Bartolo Longo, si sono accorti che la stazione era chiusa e si sono ritrovati imprigionati al suo interno, in uno scenario al confine tra Rebibbia e Alcatraz». E ancora: «Sono arrivati i pompieri che stanno letteralmente (e giustamente) segando via la serratura per far uscire i viaggiatori».

Pubblicità Federproprietà Napoli

La nota di Eav

Sul caso è intervenuta anche la stessa Eav, che in una nota ha tenuto a precisare che «la stazione risultava impresenziata a causa di un errore da parte dell’ufficio che si occupa della comandata turni». L’azienda ha dunque «provveduto a far fermare un successivo treno per consentire ai viaggiatori di recarsi nella stazione più vicina e ad inviare tempestivamente una guardia giurata in possesso delle chiavi e che giunta alle ore 8:35 trovava i vigili del fuoco già sul posto». «Ovviamente la Dirigenza di Eav – concludono dalla società – si scusa per l’accaduto e precisa che ha aperto un’indagine interna per accertare tutte le responsabilità del caso e mettere in atto i provvedimenti dovuti».

Nappi (Lega): vergogna senza fine, adesso Eav arriva perfino a «imprigionare» i passeggeri

«Non stupisce che nel variegato e disastroso universo Eav, si arrivi perfino a ‘imprigionare’ i passeggeri, che, scesi dal treno della Circum, si sono improvvisamente ritrovati intrappolati nella stazione. Questa volta De Gregorio ha scaricato le responsabilità per l’ennesimo vergognoso disservizio, sull’ufficio che si occupa della comandata turni». Lo dichiara Severino Nappi, capogruppo della Lega nel Consiglio regionale della Campania.

«Quando De Luca ammetterà che il suo fidatissimo ha miseramente fallito nella gestione dell’azienda regionale di trasporto pubblico e lo manderà a casa? Quando si smetterà di infierire sugli utenti della linea, che per giunta, è la più disastrata d’Italia? Questa volta, almeno le scuse sono arrivate, ma non bastano più, c’è un solo modo per provare a risolvere il problema, e torniamo a ribadirlo: dimissioni in tronco dei vertici Eav», conclude.

Leggi anche:  Appalti Rfi al clan de Casalesi: Francesco Schiavone sarà ascoltato in aula

Potrebbe interessarti anche:

Setaro

Altri servizi

Poliziotto ucciso, indagato libero perché si è «riabilitato»

Per i giudici il quadro indiziario resta solido L’impianto indiziario è solido ma, nel corso di questi 36 anni, si è reso protagonista di un...

La premier Giorgia Meloni sicura: «A giugno un’altra Unione Europea»

Per il presidente del Consiglio «Draghi per ora è filosofia» Il discorso di La Hulpe, pronunciato dall’ex presidente della Bce Mario Draghi martedì scorso, ha...