Truffa da 4 milioni sul Superbonus, arrestato imprenditore

Crediti per lavori edili su fabbricati inesistenti

La Procura di Napoli ha scoperto una truffa di quasi quattro milioni di euro relativa al Superbonus 110% realizzata da un imprenditore edile del Napoletano, arrestato dalla Guardia di Finanza di Aversa (Compagnia Pronto Impiego) su ordine del Gip e posto ai domiciliari.

Pubblicità

Si tratta di crediti per lavori edili relativi a fabbricati inesistenti, che il costruttore aveva già  ceduto ad una società  finanziaria di rilievo nazionale, che li aveva comprati in buona fede.
L’imprenditore – è emerso – aveva inoltre già  avviato la procedura per il trasferimento delle somme su conti intestati a prestanome al fine renderne difficile la ricostruzione della provenienza delittuosa.

L’imprenditore, che risponde di truffa aggravata per il conseguimento di erogazioni pubbliche e autoriciclaggio, aveva creato l’impresa edile proprio per realizzare il raggiro, tanto che l’impresa era inattiva; i finanzieri hanno anche sequestrato all’indagato danaro e beni costituenti il profitto del reato.

Pubblicità Federproprietà Napoli

Nell’indagine risultano indagate anche altre persone che avrebbero aiutato il costruttore a realizzare il falso dossier sui lavori da eseguire.

Potrebbe interessarti anche:

Setaro

Altri servizi

Strage in famiglia nel Palermitano, una vittima a un amico: «il diavolo ci sta mangiando»

Gli esami sui resti di Antonella Salamone e sui corpi dei figli confermano il racconto horror Sono stati seviziati e torturati per ore prima di...

Nuovo clan di Scafati: b&b e società per il noleggio barche per riciclicare il denaro

Le mire del gruppo criminale guidato dal boss Dario Federico Il turismo e il suo grande volume d’affari ha attirato anche le attenzioni della camorra....