Federproprietà Napoli

Violenza privata verso un cronista, il gip: «Imputazione coatta per Beppe Grillo»

Pubblicità

I fatti risalgono al 7 settembre 2020

Il gip di Livorno Mario Profeta ha respinto la richiesta del pm Sabrina Carmazzi di archiviazione per violenza privata nei confronti di Beppe Grillo ai danni del giornalista Francesco Selvi. Il giudice ha disposto che il pubblico ministero formuli l’imputazione nei confronti di Beppe Grillo entro 10 giorni.

Pubblicità Federproprietà Napoli

I fatti risalgono al 7 settembre 2020 quando sulla spiaggia di Marina di Bibbona Francesco Selvi stava cercando di intervistare Beppe Grillo per la trasmissione di Rete4 ‘Diritto e Rovescio’. Grillo strappò di mano il cellulare al giornalista e lo spinse violentemente giù dalle scale dello stabilimento balneare dove si trovava, procurandogli un trauma distorsivo al ginocchio sinistro.

Da questi fatti scaturì la denuncia per violenza privata e lesioni fatta dal giornalista alla procura di Livorno contro il fondatore di M5s. Poi il pm livornese ha notificato l’avviso di conclusione delle indagini a Beppe Grillo per l’accusa di lesioni mentre, invece, ha richiesto al gip l’archiviazione per violenza privata. Oggi il giudice delle indagini preliminari ha respinto la richiesta di archiviazione per questa ipotesi di reato.

Le immagini del cellulare del giornalista trasmesse da Rete 4 e quelle della telecamera di sorveglianza sulla spiaggia postate da Grillo sul suo blog dettero vita ad un botta e risposta fra Grillo e il programma condotto da Paolo Del Debbio.

Pubblicità

Potrebbe interessarti anche:

Pubblicità
Pastificio Setaro

Altri servizi

Migranti, sbarcate oltre 2.100 persone in 48 ore a Lampedusa: hotspot al collasso. Insorge il Centrodestra

Lampedusa nuovamente sotto la pressione degli sbarchi di migranti e l'hotspot dell'isola è di nuovo al collasso: oltre 2.100 le persone nella struttura a...

Dalla Corte Costituzionale tedesca un pugno sul muso alla Bce e a Mario Draghi

Mentre c’è ancora chi crede nel processo di integrazione europea e mentre c’è ancora chi continua ad invocare «più Europa», la Corte Costituzionale tedesca...

Ultime notizie

ilSud24

ilSud24.it si fonda su lettori come te
che leggono gratuitamente. Seguici sui social

Facebook

Twitter