Federproprietà Napoli

Napoli, Santoro si dimette da coordinatore cittadino di FdI. Pesano le liste bocciate e le liti

Pubblicità

Il colpo decisivo sarebbe arrivato dalla «mancata presentazione delle liste in alcune municipalità cittadine»

Le ultime vicende accadute in casa Fratelli d’Italia a Napoli hanno creato un vero e proprio terremoto. Il coordinatore cittadino Andrea Santoro, consigliere comunale uscente, dopo la lite tra il consigliere regionale Marco Nonno e Pietro Diodato, dopo le difficoltà nella presentazione delle liste alle prossime elezioni comunali, ha deciso di lasciare l’incarico. L’annuncio ufficiale è arrivato dall’ormai ex coordinatore che ha comunicato la decisione via social.

Pubblicità Federproprietà Napoli

Secondo quanto affermato da Santoro, il colpo decisivo sarebbe arrivato dalla «mancata presentazione delle liste in alcune municipalità cittadine, sebbene determinata da fatti che ho subito, è una responsabilità che sento di prendermi tutta».

Pesa però anche quanto accaduto sabato mattina nella sede di Fratelli d’Italia a Napoli. Non è tenero il coordinatore. Ci va giù pesante e definisce quella vicenda una «miseria». «Resto convinto sostenitore di Giorgia Meloni: non saranno le misere vicende accadute a Napoli a fare venire meno la validità del progetto politico di Fratelli d’Italia» conclude Santoro che a questa tornata elettorale non si è ricandidato.

Potrebbe interessarti anche:
Pubblicità
Pastificio Setaro

Altri servizi

Ustionato dal bitume bollente, ricoverato operaio napoletano

Il 32enne soccorso dai vigili del fuoco La squadra dei vigili del fuoco del distaccamento di Grottaminarda, subito dopo le ore 11,30 di oggi, è...

Obiettivo Caserta | Pandemia e scostamento elezioni amministrative

Causa la pandemia, le elezioni amministrative sono state spostate dalla primavera all’autunno 2021. Chi se ne avvantaggerà? Premesso, le lunghe attività elettorali causano stanchezza e...

Ultime notizie

ilSud24

ilSud24.it si fonda su lettori come te
che leggono gratuitamente. Seguici sui social

Facebook