Federproprietà Napoli

Ha fretta e non attende il passaggio del treno, automobilista incastrata tra le sbarre del passaggio a livello

Pubblicità

Ha ignorato gli avvisi luminosi e acustici che annunciavano l’arrivo del treno, ha innestato la prima e ha deciso di attraversare ugualmente i binari restando però incastrata con la propria auto tra le barriere.

Pubblicità Federproprietà Napoli

È accaduto a Torre Annunziata (Napoli) dove un’automobilista di 57 anni di Castellammare di Stabia è stata denunciata dai carabinieri della stazione di Torre Annunziata per interruzione di pubblico servizio, visto anche che ha causato un ritardo di almeno venti minuti sulla tratta Napoli-Salerno dove transitano i convogli di Trenitalia.

Circolazione ferroviaria bloccata per 20 minuti

Stando alla ricostruzione fatta dai militari dell’Arma, la donna non ha voluto attendere il passaggio del treno al passaggio a livello di via Terragneta. E così, nonostante gli avvisi luminosi ed acustici, ha attraversato i binari senza però riuscire a raggiungere l’altra sponda perché le sbarre, già in discesa, hanno ‘intrappolato’ la sua auto.

Fortuna ha voluto che il capotreno del convoglio in arrivo si sia accorto con grande anticipo della manovra della donna, frenando prima di urtare la vettura. La circolazione ferroviaria è rimasta bloccata per venti minuti, il tempo necessario a liberare l’auto dalle sbarre.

Pubblicità

Potrebbe interessarti anche:

Pubblicità
Pastificio Setaro

Altri servizi

Campania, Iannone (FdI): «Aumento furti con scasso a Napoli. Governo intervenga per aumentare dotazioni FF.OO»

«Nelle ultime settimane a Napoli si sta registrando un aumento esponenziale dei furti con scasso, in particolare ai danni delle attività commerciali. E' la...

Eletti i componenti del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Nola

Alta l’affluenza con 2.067 votanti su una platea di 2.888 elettori NOLA - Nella tarda serata di ieri, la commissione elettorale, dopo due giorni di...

Ultime notizie

ilSud24

ilSud24.it si fonda su lettori come te
che leggono gratuitamente. Seguici sui social

Facebook