Federproprietà Napoli

Sfruttamento della prostituzione, organizzazione smantellata tra Napoli e Caserta. Ai vertici due donne | Video

Pubblicità

Un fiorente giro di prostituzione è stato smantellato, questa mattina, da un blitz dai carabinieri del comando provinciale di Napoli. Dalle indagini della tenenza di Melito è  emersa l’esistenza di un gruppo dedito allo sfruttamento e che curava anche i più piccoli dettagli dell’attività organizzativa. A capo, secondo quanto riferiscono gli inquirenti, due donne.

Pubblicità Federproprietà Napoli

L’associazione scoperta si occupava di gestire i clienti e di smistarli nella abitazioni tra le province di Napoli e Caserta, ma non solo.

C’era chi offriva il proprio supporto alle ragazze per migliorare la visibilità sul web delle loro ‘offerte’ e chi forniva indicazioni su come approcciare telefonicamente i clienti per incrementare le ‘visite’. In cambio l’organizzazione otteneva il 50% dei guadagni delle donne sfruttate.

Dalle indagini, coordinate dalla Procura della Repubblica di Napoli Nord, è emerso, inoltre, che in un condominio il forte via vai dei clienti ha attirato l’attenzione dei residenti, diventando oggetto di un ordine del giorno durante un’assemblea condominiale. Gli indagati sono accusati di associazione a delinquere finalizzata allo sfruttamento della prostituzione.

Pubblicità

Potrebbe interessarti anche:

Pubblicità
Pastificio Setaro

Altri servizi

Aeroportuale. Barbaro (FdI): «Comparto in crisi e strumenti sociali in scadenza, a rischio migliaia di posti di lavoro»

«Ho presentato una interrogazione indirizzata ai ministri Catalfo e De Micheli per sottolineare la grave crisi che sta vivendo il comparto aeroportuale italiano causa...

Tokyo 2020, missione compiuta. Un bilancio azzurro e campano decisamente positivo, ma…

A Tokyo 2020 abbiamo segnato il passo dove abbiamo sempre trionfato, i giochi di squadra e la scherma «Stiamo vivendo emozioni stupende, che non si...

Ultime notizie

ilSud24

ilSud24.it si fonda su lettori come te
che leggono gratuitamente. Seguici sui social

Facebook

Twitter