Napoli, positiva al Covid-19 partorisce in casa: la neonata muore. Aperta un’inchiesta

Tragedia al Borgo di Sant’Antonio Abate, a Napoli. Una giovane donna, Maria Pappagallo, positiva al Covid-19, ha partorito prematuramente al sesto mese di gravidanza nella propria abitazione in vico Pergola. Per la piccola però non c’è stato niente da fare ed è deceduta, inutili i tentativi di salvare la bimba da parte del personale sanitario giunto nella casa.

Pubblicità

Mario Conson, marito della donna ha presentato una denuncia al commissariato Arenella della città dichiarando che l’ambulanza del 118 sarebbe arrivata sul posto a distanza di mezz’ora dalla chiamata, senza le opportune attrezzature (come l’incubatrice) e che, a suo parere, la figlia poteva essere salvata. La Procura di Napoli ha aperto un fascicolo contro ignoti per omicidio colposo.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE

Setaro

Altri servizi

Mafia, Schifone (Fdi): «Professionisti baluardo di legalità e della lotta al riciclaggio»

L'onorevole: «Siamo chiamati come decisori politici a sostenerli» «Gli ordini professionali sono il primo baluardo di legalità e della lotta al riciclaggio, la loro è...

Sequestro Pellini, il giudice: «Prosperato agendo in concorrenza con clan»

Confermata «pericolosità sociale» dei Pellini I nuovi accertamenti economico-patrimoniali delegati al GICO della Guardia di Finanza di Napoli, che hanno portato al nuovo decreto di...