Grazie allo smart working, l’era del ‘Grande Fratello’ e della privatizzazione degli Stati è già qui

Lo smart working, la didattica a distanza, l’e-commerce, il leasing e l’affitto, la moneta elettronica, la rete 5G e le telecamere impiantate ogni 100 metri, gli autovelox in città, biciclette elettriche e monopattini, la telemedicina, le privatizzazioni, gli immigrati ed i centri di accoglienza, il reddito di sussistenza globale, la povertà controllata ed un debito in moneta che vogliono farci ripagare con una moneta presa a debito…

Pubblicità

Probabilmente andremo ancora a votare ma, solo per sceglierci i ‘cani da guardia’ dei ‘tecnocrati’ che invece governeranno senza essere mai stati eletti da nessuno (i governi tecnici ne sono antesignani), radio, TV, giornali e social saranno controllati ed eterodiretti e l’informazione sarà appiattita sulla propaganda di regime. Infine sforneranno nuovi e più validi sistemi di “povertà controllata” come il reddito di sussistenza globale, che acquieterà possibili contestazioni o ribellioni e permetterà di acquistare beni che le loro multinazionali produrranno con sistemi automatici e robotici. Abbiamo un futuro di schiavi o ‘consumatori’ da allevamento, garantito dal ‘grande occhio’ che tutto vede e a tutto provvede.

Il ‘totalitarismo’ del siamo tutti uguali raggiungerà la sua apoteosi quando saranno eliminate del tutto le ‘diversità’, le peculiarità che ci rendono diversi uno dagli altri e per questo ‘unici’, saremo tutti uguali, tutti gestibili e controllabili allo stesso modo, la religione sarà sostituita dal nuovo ‘paganesimo’ ed ogni forma di ribellione verrà punita con la cancellazione dal ‘sistema’. Click!

Pubblicità Federproprietà Napoli

No, non si tratta più di “emergenza sanitaria” di Covid o della infinita “crisi economica” che si protrae da almeno 16 anni, no. Siamo nel bel mezzo di un ‘Reset globale’, per attuarlo serve la destabilizzazione, costante e con metodi uguali per tutti i Paesi che coinvolge gli aspetti politici, economici e sociali con la quale si stanno riscrivendo le nuove regole e leggi, esautorando popoli, nazioni e Stati delle loro prerogative, dei loro diritti e della loro possibilità di decidere autonomamente e le libertà individuali e collettive si assottiglieranno sempre più.

A nessun Paese sarà permesso di tirarsene fuori, perché se anche un solo Paese lo facesse tutto verrebbe giù, come un enorme domino. Le menzogne e non il Covid, stanno uccidendo le persone e distruggendo i Paesi.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

Setaro

Altri servizi

Terrorismo, scacco alla mafia turca: il boss Baris Boyun arrestato in Italia

L'uomo intercettato: «Sostituiremo il Pkk per la rivoluzione» Non solo propositi di alto spessore criminale ma anche un «programma politico» che coinvolge lo Stato e...

Chiamate gli infermieri: la sinistra è impazzita, vuole che la Cedu cancelli le politiche 2022

Mazzella «ricatta» i cittadini torresi ma dimentica i 40 milioni Pnrr di Sangiuliano per il rilancio dello Spolettificio Nonostante tutto, l’Italia va! A confermarlo, il...