Ciarambino: «Prima i vigili ora l’antiriciclaggio, per questo De Luca voleva elezioni subito?»

«Prima l’indagine sui vigili di Salerno promossi e trasferiti con aumento di stipendio, adesso le verifiche dell’antiriciclaggio che si allargano anche al rampollo di famiglia». Lo dichiara la candidata del Movimento 5 Stelle alla presidenza della Regione Campania Valeria Ciarambino. «Viene il sospetto – dice – che la fretta con la quale, nei mesi scorsi, De Luca abbia smosso mari e monti per anticipare a prima possibile la data delle elezioni fosse collegata proprio al timore che questi scheletri, per quanto tenuti ben nascosti fino a oggi, presto o tardi sarebbero usciti dall’armadio».

Pubblicità

De Luca sull'inchiesta Covid«Oggi – dice la Ciarambino – del governatore uscente scopriamo la virtù della generosità, che lo induce a pagare la sua casa principesca con vista sul reame di Salerno molto più del valore reale pattuito e che dal conto di famiglia spunterebbero trasferimenti di somme importanti sull’asse Lussemburgo-Italia». «Ombre fosche sull’uomo nelle cui mani rischiamo di affidare ancora una volta le centinaia di milioni in arrivo con il recovery fund, buona parte delle quali destinate alla sanità, e dunque a salvare la vita dei cittadini della Campania» conclude.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

Pubblicità Federproprietà Napoli

 

Setaro

Altri servizi

Strage di Erba, il procuratore generale: «Olindo e Rosa? Una cascata di prove»

Aperta la discussione per la revisione del processo Lei, Rosa Bazzi, per gran parte dell’udienza assorta, guardando in alto. Lui, Olindo Romano, con lo sguardo...

Furto in casa canonica, sacerdote picchiato nel Salernitano

Almeno quattro i malviventi Una cassaforte svaligiata e un sacerdote colpito al volto. Erano almeno in quattro i malviventi che, nella serata di ieri, si...