Regionali, Caldoro: «Un ‘tavolo’ per la rinascita della Campania. Centrali sanità, lavoro e scuola»

Si è insediato il tavolo di coordinamento per la finalizzazione del ‘Programma per la Campania’ del candidato del centrodestra alla Regione, Stefano Caldoro.
«Il documento – si legge in una nota – recepisce tutte le istanze territoriali raccolte dai partiti di centrodestra e le proposte immediatamente realizzabili per una Campania che ha il diritto di rinascere. Tra i temi principali al centro delle proposte la fiscalità e le tasse, ma anche la scuola, la sanità, i servizi e gli investimenti per l’economia e per il lavoro.
Progetti e infrastrutture realizzabili e recupero di aree completamente abbandonate da destinare alla creazione di nuove attività economiche e di sviluppo».

Pubblicità

Per Stefano Caldoro «il programma per la Campania prevede di innestare la marcia dell’efficienza nella Pubblica Amministrazione. Prevede di fare, di andare oltre gli annunci ai quali abbiamo assistito negli ultimi 5 anni. Saranno centrali i temi del lavoro e della salute e presenteremo idee concrete, progetti che realizzeremo. È il tempo della serietà e delle competenze. Dobbiamo giocare e vincere la sfida della innovazione, impegnare le risorse europee sui grandi asset dello sviluppo. Passare dalle clientele alle opportunità».

«Il programma al quale stiamo già lavorando da tempo – sottolinea – ci consentirà di dare un nuovo volto alla nostra Regione, di essere orgogliosi e felici di vivere in uno dei luoghi più belli in assoluto ma nel quale vengono negati i servizi essenziali».

Pubblicità Federproprietà Napoli

Al tavolo di lavoro, che sarà permanente ed ampliato ancora, per il programma partecipano: Salvatore Varriale e Giuseppe Russo che ne sono i coordinatori; per Forza Italia partecipa Caterina Miraglia, per Fratelli d’Italia Sergio Vetrella (che si è collegato via skype perché all’estero per lavoro), Marcello Feola, per la Lega Aurelio Tommasetti, per l’UDC Ciro Falanga, per Noi con l’Italia, Giuseppe Calì, per ADC Lello Gallotta, e ancora Giovanni Centrella e Alessandro Sansoni per Cambiamo. Il tavolo di coordinamento per il programma prevede inoltre l’allargamento e la partecipazione, già dai prossimi incontri, ai rappresentanti delle Autonomie Locali e dei Comuni.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

Setaro

Altri servizi

Clan Lo Russo: maxi sequestro di beni nei confronti di un affiliato

Sigilli della DIA a società, immobili, preziosi, conti correnti Clan Lo Russo: scatta il maxi sequestro di beni nei confronti di un affiliato. La Direzione...

Diana morta di stenti, Alessia Pifferi comincia uno sciopero della fame

L'avvocato: «Non fa altro che piangere» A 8 giorni dalla sentenza di condanna all’ergastolo, Alessia Pifferi ha deciso di fare lo sciopero della fame. «Sta...