Federproprietà Napoli

L’allert della Dia: «Per le mafie possibile boom di guadagni a causa della paralisi economica»

Pubblicità

La «paralisi economica» provocata dalla pandemia di coronavirus può aprire alle mafie «prospettive di arricchimento ed espansione paragonabili a ritmi di crescita che può offrire solo un contesto post-bellico». E’ l’allarme contenuto nella Relazione semestrale della Dia inviata al Parlamento nella quale un intero capitolo è dedicato proprio all’emergenza Covid.

Pubblicità Federproprietà Napoli

Il rischio, aggiungono gli analisti, è che le mafie allarghino il loro ruolo di «player affidabili ed efficaci» a livello globale, mettendo le mani anche su aziende di medie e grandi dimensioni in crisi di liquidità. Ad oggi ci sono 51 Enti locali sciolti per infiltrazioni mafiose, un numero che non è mai stato così alto dal 1991, anno di introduzione della normativa sullo scioglimento per mafia degli enti locali.

Dia: «Nel 2019 sciolti 20 consigli comunali e 2 Aziende sanitarie provinciali»

Nel 2019, dice la Dia (Direzione investigativa antimafia), sono stati sciolti 20 consigli comunali e 2 aziende sanitarie provinciali, che si sono aggiungi alle 29 amministrazioni ancora in fase di commissariamento. Dei 51 enti, 25 sono in Calabria, 12 in Sicilia, 8 in Puglia, 5 in Campania e uno in Basilicata.

«Nel ‘paniere’ degli investimenti criminali, il gioco rappresenta uno strumento formidabile, prestandosi agevolmente al riciclaggio e garantendo alta redditività: dopo i traffici di stupefacenti è probabilmente il settore che assicura il più elevato ritorno dell’investimento iniziale, a fronte di una minore esposizione al rischio». Camorra, ‘ndrangheta, mafia, criminalità pugliese: la ‘torta’ dei giochi (106 miliardi di euro nel 2018 le sole giocate legali) fa gola a tutte le organizzazioni e le inchieste registrano rapporti di «alleanza funzionale» tra differenti clan.

Pubblicità

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

Pubblicità
Pastificio Setaro

Altri servizi

Aborto. Rauti (FdI): «Nuove linee guida CSS su Ru486 pericolose e irresponsabili. Così donne sono abbandonate a se stesse»

«La scelta del Consiglio superiore di Sanità di aggiornare le linee guida sull’aborto farmacologico sembrano ispirate da un furore ideologico più che dal rispetto...

«Il fatto non sussiste». Assolti i fratelli del senatore Luigi Cesaro

Aniello e Raffaele Cesaro erano accusati di concorso esterno in associazione mafiosa Il Tribunale di Napoli Nord ha assolto dall'accusa di concorso esterno in associazione...

Ultime notizie

ilSud24

ilSud24.it si fonda su lettori come te
che leggono gratuitamente. Seguici sui social

Facebook