Federproprietà Napoli

Zanardi, i medici: «avviata la progressiva riduzione della sedazione». Ma le condizioni restano gravi

Pubblicità

«E’ stata avviata in questi giorni, in accordo con la famiglia, la progressiva riduzione della sedo-analgesia» di Alex Zanardi, ricoverato nel reparto di Terapia intensiva dell’Aou Senese. Lo comunica, in una nota, la direzione sanitaria dell’azienda ospedaliera di Siena. «Attualmente, rimangono stabili i parametri cardio-respiratori e metabolici, permane grave il quadro neurologico e la prognosi rimane riservata» evidenziano i medici che seguono il campione.

Zanardi, i medici: «Necessari alcuni giorni per ulteriori valutazioni»

Pubblicità Federproprietà Napoli

«In seguito alla riduzione della sedazione saranno necessari alcuni giorni per ulteriori valutazioni sul paziente da parte dall’équipe multidisciplinare che ha in cura l’atleta, per permettere ogni prosecuzione del suo percorso terapeutico e riabilitativo», concludono i medici.  Alex Zanardi è ricoverato in terapia intensiva in seguito all’incidente del 19 giugno scorso con la handbike contro un camion. «La decisione – spiegano i sanitari – è stata presa in accordo con la famiglia del campione. Ulteriori informazioni sulle condizioni di salute di Zanardi verranno diffuse la prossima settimana in accordo con la famiglia».

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

Pubblicità
Pastificio Setaro

Altri servizi

Amministrative Agrigento, presentata la candidatura di Pompeo Sarcuto al consiglio comunale

Si è svolta ieri la presentazione della candidatura al consiglio comunale di Agrigento di Pompeo Sarcuto, giovane militante nel movimento giovanile di Fratelli d’Italia...

Obiettivo Caserta. Agricoltura eroica, presidi salvezza dei territori e facce di gesso

Sottoscritto un protocollo d’intesa tra l’Anci Campania (Associazione dei comuni d’Italia), rappresentata dall’avv. Carlo Marino (sindaco di Caserta) e l’assessore all’agricoltura della regione Campania...

Ultime notizie

ilSud24

ilSud24.it si fonda su lettori come te
che leggono gratuitamente. Seguici sui social

Facebook