Federproprietà Napoli

Coronavirus, i nuovi casi sono 675: dato migliore da oltre un mese. Registrate altre 602 vittime

Pubblicità

Sono complessivamente 104.291 i malati di coronavirus in Italia, con un incremento di 675 rispetto a ieri, quando l’incremento era stato di 1.363. Si tratta dell’aumento più contenuto da oltre un mese: il 6 marzo i nuovi malati conteggiati furono infatti 620. Il dato è stato fornito dalla Protezione civile in conferenza stampa. Non accennano a diminuire le vittime, nelle ultime 24 ore si sono registrati altri 602 decessi. Il totale delle vittime dall’inizio dell’emergenza sale così a 21.067. Aumentano anche i guariti: la protezione civile ha registrato 1.695 (ieri erano 1.224) persone guarite in più per un totale di 37.130.

Coronavirus, calano ancora i ricoveri in terapia intensiva

Pubblicità Federproprietà Napoli

Calano ancora (per l’undicesimo giorno consecutivo) i ricoveri in terapia intensiva: sono 3.186 i pazienti nei reparti, 74 in meno rispetto a ieri. Di questi, 1.122 sono in Lombardia, 21 in meno rispetto a ieri. Dei 104.291 malati complessivi, 28.011 sono ricoverati con sintomi, 12 in meno rispetto a ieri, e 73.094 sono quelli in isolamento domiciliare.

Nel dettaglio: i casi attualmente positivi sono 32.363 in Lombardia, 13.778 in Emilia-Romagna, 13.055 in Piemonte, 10.736 in Veneto, 6.352 in Toscana, 3.466 in Liguria, 3.095 nelle Marche, 4.022 nel Lazio,  3.094 in Campania, 2.082 nella Provincia autonoma di Trento, 2.552 in Puglia, 899 in Friuli Venezia Giulia,  2.071 in Sicilia, 1.800 in Abruzzo, 1.564 nella Provincia autonoma di Bolzano, 622 in Umbria, 900 in Sardegna, 816 in Calabria, 559 in Valle d’Aosta, 265 in Basilicata e 200 in Molise.

Coronavirus

Pubblicità

 

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

Pubblicità
Pastificio Setaro

Altri servizi

Attesa per i dati della cabina di regia. Intanto i medici chiedono il lockdown

E’ stato il primo week end a 'fasce'. L’Italia divisa in tre zone, dal giallo al rosso passando per l’arancione, per respingere la seconda...

Caso Covid, le Regioni chiedono di cambiare la definizione. Stop dell’Iss

Zaia: «Una signora che va in ospedale per partorire, risulta positiva ma non ha sintomi non è un caso» «Le Regioni chiederanno di adottare le...

Ultime notizie

ilSud24

ilSud24.it si fonda su lettori come te
che leggono gratuitamente. Seguici sui social

Facebook