Anima, cuore e tatami: l’autobiografia di Maddaloni presentata alla Feltrinelli Express

Il volume edito da Roberto Nicolucci Editore

«L’anima del campione», autobiografia del campione di judo Marco Maddaloni e pubblicata da Roberto Nicolucci editore, sarà presentata mercoledì 19 giugno alle ore 18 presso la «Feltrinelli Express» della stazione centrale di Napoli. Durante l’evento, oltre all’autore, interverranno la giornalista e conduttrice televisiva Barbara Petrillo e lo judoka Pino Maddaloni, vincitore della medaglia d’oro alle Olimpiadi di Sydney 2000.

Pubblicità

L’autobiografia

Spontaneità, forza e determinazione sono solo alcune delle qualità che emergono dalle appassionanti pagine del libro L’anima del campione di Marco Maddaloni. Un racconto tramite il quale è possibile seguire le varie tappe della carriera sportiva del judoka, del suo vissuto personale e della sua sfera privata, e in cui non è solo l’atleta a risaltare, ma anche l’uomo. Attraverso storie di vita quotidiana, aneddoti e momenti di introspezione, Marco Maddaloni si narra nella sua totalità e non nasconde, accanto alle vittorie, gli insuccessi, accanto ai punti di forza, le debolezze, in un gioco di contrasti che vede spesso contrapposte le ombre di una Napoli di periferia alle luci del podio e della televisione.

Le esperienze sul piccolo schermo, con le due vittorie di Pechino Express e L’isola dei famosi, hanno contribuito a far emergere una personalità tanto complessa quanto autentica, che Marco Maddaloni ha voluto condensare in questa autobiografia.

Pubblicità Federproprietà Napoli

Viene fuori con forza, dalle pagine del libro, il tormento di un uomo che conosce la fatica e il sacrificio, che lotta con abnegazione per raggiungere i suoi obiettivi. Un uomo che conosce la frustrazione, la delusione, un uomo capace, però, allo stesso tempo, di non arrendersi, di non mollare la presa neanche quando l’amaro in bocca si fa insopportabile. La rabbia, la tenerezza, l’amore incondizionato per la famiglia e per i figli ci mostrano, poi, l’altro lato della medaglia di una vita vissuta sempre al massimo, in tutta la sua pienezza, seppure tra mille difficoltà e contraddizioni. Così, senza filtri, maschere o costruzioni, il judoka si apre al lettore, lo fa entrare in casa propria, lo porta in trasferta con lui durante le competizioni, lo fa viaggiare sul filo conduttore dei suoi pensieri più intimi, dandogli pieno accesso al cuore dell’uomo e all’anima del campione.

Marco Maddaloni

Marco Maddaloni è un atleta e judoka di fama mondiale. Ha conquistato, durante la sua carriera di sportivo, numerosi titoli. Nel 2002, a soli 17 anni, è stato campione assoluto di judo della Repubblica italiana. È stato, inoltre, due volte campione d’Europa under 23 (nel 2004 a Lubiana e nel 2005 a Kiev) e tre volte vincitore della coppa del mondo (nel 2013 a Glasgow, nel 2014 a Miami e nel 2015 a Wollongong, in Australia).

Ha fatto parte del Centro Sportivo Carabinieri, del gruppo sportivo Fiamme Oro della Polizia di Stato e, infine, del gruppo sportivo Fiamme Azzurre della Polizia Penitenziaria. Nel 2019, ha ricevuto la cittadinanza albanese. Da circa dieci anni è ormai un volto noto del panorama televisivo italiano, nel 2013 ha vinto, in coppia con Massimiliano Rosolino, la seconda edizione di Pechino Express e, nel 2019, ha conquistato il primo posto alla quattordicesima edizione de L’isola dei famosi.

Setaro

Altri servizi

Palazzo Donn’Anna: il gioiello che ammalia, i misteri che affascinano

L’imponente edificio del '600 tra racconti di fantasmi e vicende nobiliari Palazzo Donn’Anna, uno dei simboli più affascinanti della città di Napoli, continua a incantare...

Pompei si candida a Capitale della Cultura 2027: in gara con altre 19 città

Il sindaco: «Risvegliare l’arte e la cultura attraverso un approccio interdisciplinare che unisce fede, arte, storia, e innovazione» Pompei ha ufficialmente presentato la sua candidatura...