Caivano, tra camorra e micro-criminalità: l’evoluzione del male in un focus

Incontro presso la villa comunale «Falcone-Borsellino»

L’evoluzione della micro-criminalità nelle periferie sarà il tema centrale del dibattito «Camorra, le trasformazioni» che si terrà a Caivano il 13 ottobre, alle 18.30, presso la villa comunale «Falcone-Borsellino», luogo ormai noto al panorama nazionale per abusi e violenze su minori. Un’emergenza sociale che necessita di essere affrontata con degli strumenti conoscitivi finalizzati alla prevenzione.

Pubblicità

La camorra, ieri ed oggi, come le nuove leve vengono reclutate nel mondo sotterraneo delle contro-culture. Giovani e new media, tendenze in trasformazione, dalle serie tv ai brani musicali, come cambiare la narrazione dei testi. Un discorso più ampio sul degrado delle periferie e sull’intervento del Governo centrale. Testimonianze, racconti e riflessioni.

Tra i relatori, le istituzioni politiche e civili, tra cui Michele Gubitosa, parlamentare e vicepresidente M5S, componente della quarta Commissione Difesa e Commissione parlamentare Antimafia, il professor Lello Savonardo, coordinatore dell’Osservatorio Giovani dell’Ateneo Federico II di Napoli, Pasquale Penza, parlamentare M5S, segretario della prima Commissione Affari Costituzionali, Commissione parlamentare d’inchiesta sulle condizioni di Sicurezza e sullo stato di Degrado delle Periferie, Luigi Leonardi, vittima di camorra e testimone di giustizia, attualmente sotto scorta. L’appuntamento è alle ore 18.30. A moderare l’evento, la giornalista Enza Massaro.

Pubblicità Federproprietà Napoli

Potrebbe interessarti anche:

Setaro

Altri servizi

Bimba azzannata da due pitbull: ferita in modo lieve nel Napoletano

La piccola era in bici con un’amichetta Due pitbull hanno azzannato una bambina di 8 anni che è rimasta ferita in modo lieve: i proprietari...

Diana morta di stenti, Alessia Pifferi comincia uno sciopero della fame

L'avvocato: «Non fa altro che piangere» A 8 giorni dalla sentenza di condanna all’ergastolo, Alessia Pifferi ha deciso di fare lo sciopero della fame. «Sta...