Si reca all’appuntamento con una donna ma sbaglia scala: picchiato a morte da 2 uomini

Gli si sarebbero scagliati contro con violenza inaudita

Avrebbe sbagliato scala, e invece di incontrare una donna con cui aveva un appuntamento si sarebbe trovato nell’appartamento sbagliato, occupato dai due cugini moldavi, ubriachi, che lo hanno ucciso a botte scambiandolo per un ladro. Sarebbero queste le nuove circostanze emerse dalle indagini sulla morte Lorenzo Nardelli, avvenuta il 9 agosto scorso in un condominio di Mestre (Venezia). Lo riportano i quotidiani locali.

Pubblicità

L’appartamento «sbagliato» dove si trovavano i cugini Radu e Marin Rusu aveva la porta socchiusa. I due operai gli si sarebbero dunque scagliati contro con violenza inaudita, inseguendolo e picchiandolo a morte all’interno dell’ascensore condominiale.

Dall’esame del telefono di Nardelli è infatti emerso che aveva preso contatti con una donna che abita in quel condominio, ma in una scala diversa, e lo attendeva lasciando aperta la porta, ma non lo aveva più visto salire. Sulla vicenda è prevista un’udienza l’8 settembre, davanti al Tribunale del riesame, a cui hanno presentato istanza i difensori dei due moldavi, gli avvocati Giorgio Pietramala e Jacopo Trevisan.

Pubblicità Federproprietà Napoli

Potrebbe interessarti anche:

Setaro

Altri servizi

Caso Cecchettin, Turetta al pm: «L’ho uccisa guardandola negli occhi»

Il killer di Giulia: «Voleva andare avanti senza di me. Ho urlato che non era giusto» «Continuava a chiedere aiuto. Le ho dato, non so,...

Anima, cuore e tatami: l’autobiografia di Maddaloni presentata alla Feltrinelli Express

Il volume edito da Roberto Nicolucci Editore «L’anima del campione», autobiografia del campione di judo Marco Maddaloni e pubblicata da Roberto Nicolucci editore, sarà presentata...