Omicidio Maimone, gip convalida il fermo di Valda e dispone il carcere

Il gip ha ritenuto sussistente l’aggravante mafiosa

Resta in cella Francesco Pio Valda, il 19enne accusato dell’omicidio volontario, aggravato dalle modalità mafiose, di Francesco Pio Maimone, il 18enne ucciso «per sbaglio» la notte tra domenica e lunedì scorsi, con un colpo di pistola al petto, mentre mangiava noccioline insieme con alcuni amici davanti a un chiosco del lungomare di Napoli.

Pubblicità

Il gip di Napoli Maria Luisa Miranda (terza sezione penale) ha convalidato il fermo che la Squadra Mobile di Napoli ha notificato al 19enne martedì scorso e ha emesso nei suoi confronti la misura cautelare del carcere. Inoltre ha ritenuto sussistente l’aggravante mafiosa.

Potrebbe interessarti anche:

Setaro

Altri servizi

La storia raccontata con le carte da gioco: una mostra all’Archivio di Stato di Napoli

Un ricco percorso di visita, con più di 50 mazzi storici Carte da gioco del Cinquecento (25 delle 48 carte delle cosiddette carte a Dragoni),...

Il clan dei Casalesi riciclava in Toscana: 18 avvisi di conclusione indagine

Le indagini incentrate «su un imprenditore operante nel settore edile» La Procura della Repubblica di Firenze, nell’ambito di un’indagine della Guardia di finanza di Firenze...