Frana Ischia, Legnini: «Necessari 500 milioni per interventi urgenti»

Auspica che risorse possano arrivare entro la fine di gennaio

«La partita più rilevante riguarderà la conversione in legge del decreto Ischia: in modo sommario ho stimato che le risorse necessarie per gli interventi più urgenti si aggirano intorno ai 500 milioni».

Pubblicità

Lo dice il commissario delegato per l’emergenza frana e la ricostruzione di Ischia, Giovanni Legnini, nel corso della conferenza stampa convocata per illustrare le due ordinanze firmate oggi dallo stesso Legnini e dal commissario prefettizio del Comune di Casamicciola, Simonetta Calcaterra, che per le rispettive competenze attuano la nuova definizione delle aree a rischio del territorio, disciplinano le condizioni di rientro nelle proprie abitazioni della popolazione attualmente sfollata e mettono in campo le prime misure di sostegno alla popolazione colpita dalla frana del 26 novembre.

Legnini evidenzia che, a oggi, «queste risorse non ci sono», ma assicura che con la commissione Ambiente della Camera, che sta esaminando il testo del decreto, si sta riscontrando «una certa disponibilità». Assicura che è pronto a utilizzare, laddove necessario, «le procedure d’urgenza e tutti i poteri che mi sono stati affidati» per risolvere una situazione «molto più complessa di quanto pure era risultato con l’esperienza drammatica» dei giorni successivi alla frana. «Per riparare ai disastri combinati nel corso di decenni – sottolinea il commissario – ci vuole un po’ di tempo, quello strettamente necessario».

Pubblicità Federproprietà Napoli

Legnini auspica che queste risorse possano arrivare entro la fine di gennaio (quando scadranno i termini per la conversione in legge del decreto) e, a quel punto, «saranno subito avviati gli interventi che servono, per poi passare al piano per la ricostruzione. Sono molto determinato – aggiunge – gli interventi urgenti sono urgenti, bisogna farli entro i tempi più ristretti possibili. Il nostro obiettivo è provare a fare un piano di interventi entro metà gennaio, dopo di che devono arrivare le risorse, che in legge di bilancio non ci sono e devono arrivare dal decreto legge in sede di conversione».

Potrebbe interessarti anche:

Setaro

Altri servizi

Famiglia aggredita sulla Domiziana, 3 fermati

Oltre all’agente municipale, assaliti anche la moglie e i figli minorenni che erano in auto con lui Dalle denunce ai fermi. Nell’ambito di indagini dirette...

Adolfo Urso: «Sud diventato ponte dello sviluppo dell’Europa»

Il ministro: il Vecchio Continente non può più crescere in Oriente e con l’Oriente «Il Mezzogiorno è diventato, per necessità, piuttosto che per scelta, il...