Federproprietà Napoli

Galleria Umberto I, il tributo a Pino Daniele apre i festeggiamenti per il Capodanno a Napoli

Pubblicità

Quattro giorni di eventi inaugurati dal sindaco Manfredi che in esclusiva ci racconta del nuovo progetto «Napoli Città della Musica»

Inaugurata ieri alle 19.00 la lunga kermesse musicale organizzata dal Comune di Napoli in collaborazione con l’assessorato alla cultura che accompagnerà con musica e festeggiamenti i tanti Napoletani e i tantissimi turisti accorsi nel capoluogo partenopeo per festeggiare il passaggio al nuovo anno. Il primo appuntamento non ha disatteso le aspettative. All’interno di una Galleria Umberto gremita sì è tenuto un grande concerto corale dal titolo «Qualcosa arriverà» presentato dalla Fondazione Pino Daniele ETS in omaggio al grande cantautore Napoletano.

Pubblicità Federproprietà Napoli

Una lunga scaletta di 28 grandi successi sapientemente riproposti dagli artisti dei principali Conservatori ed Accademie musicali campane con arrangiamenti inediti e sound innovativi, che non ne hanno mutato il carattere originale. Ospite d’eccezione oltre al figlio del grande Pino, Alessandro Daniele, sul palco anche il sindaco di Napoli Gaetano Manfredi che, accompagnato dalla moglie Cettina del Piano, dalla figlia Sveva ed altri stretti collaboratori ha dato il via a questa lunga manifestazione di fine anno che rappresenterà solo uno dei tanti appuntamenti in programma previsti dal nuovo progetto «Napoli Città della Musica» presentato il 13 ottobre scorso e diretto dall’Assessore alla Cultura Ferdinando Tozzi esperto di diritti di autore, Delegato del Sindaco per l’audiovisivo e l’industria musicale.

Napoli Città della Musica

Il sindaco Manfredi, in esclusiva ai nostri microfoni, spiega che «Napoli Città della Musica» sarà un progetto a lungo termine volto a favorire il rilancio culturale, sociale ed economico del territorio attraverso le arti musicali da sempre fondamento indiscusso della cultura partenopea. L’obiettivo sarà quello di rendere Napoli protagonista a livello Nazionale ed internazionale come sta già accadendo nel cinema così anche nella musica. Coinvolti nell’iniziativa oltre 240 artisti per 133 eventi di livello non solo locale ma anche internazionale.

Rientra tra questi l’attesissimo concerto del gruppo musicale Coldplay previsto a Napoli il 21 e 22 giugno 2023 allo stadio Maradona di Fuorigrotta. L’obiettivo, spiega il Sindaco Manfredi, è quello di sviluppare un turismo artistico e far nascere nuovi spazi per agevolare la formazione musicale e creare sviluppo sul territorio.

Leggi anche:  Napoli, dirotta ambulanza e minaccia l’equipaggio: 25enne denunciato

Le proteste dei residenti

Pubblicità

Durante l’organizzazione della serata non sono mancate le proteste di un alcuni residenti e commercianti della Galleria Umberto che lamentavano alacremente l’inadeguatezza della location per questo tipo di evento, facendo notare all’organizzazione il rischio che le vibrazioni prodotte dalle apparecchiature di amplificazione avrebbero potuto danneggiare le invetriate ed i preziosi stucchi appena restaurati. Nonostante ciò l’evento si è svolto regolarmente.

Il programma degli eventi

La rassegna continuerà questa sera con lo spettacolo musicale, ideato e diretto dal Maestro Carlo Morelli, dal titolo That’s Napoli Live Show presso l’Istituto penitenziario minorile di Nisida, mentre nella stessa giornata dalle 10 alle 20 al Maschio Angioino ci sarà il «Castello Musicante», un evento volto ad avvicinare con gioco e ironia i bambini alla musica. Sempre questa sera a Piazza del Plebiscito alle ore 21 ci sarà Rkomi in concerto.

Il 31 è la volta del grande atteso concerto di fine anno condotto quest’anno da Peppe Iodice ed il cast di Peppy Night (Francesco Mastandrea, Francesco Procopio) Daniele decibel Bellini – e tanti ospiti tra i quali Belen Rodriguez, Stefano De Martino, Biagio Izzo, Gianni Simioli, Lina Sastri, Clementino, Andrea Sannino, Rosario Miraggio, Gianluca Capozzi. Dopo la mezzanotte in Piazza Plebiscito – Franco Ricciardi in concerto e gran finale con dj set Daniele Decibel Bellini ed il live di Lucariello. Dalle 22.00 fino all’alba si ballerà sul Lungomare di Napoli – La notte è «Etnica». Due palchi con gli artisti del collettivo Drop Eventi. Musica, luci e arti performative.

Gran finale il giorno 1 gennaio con un grande concerto a cura del Maestro Roberto De Simone presentato dal direttore artistico dell’Associazione Musicale «La Nuova Polifonia» Elsa Evangelista dal titolo «Natale a Napoli alla Corte di Carlo di Borbone» in programma nella Basilica di San Domenico Maggiore alle ore 17.30.

Potrebbe interessarti anche:

Pubblicità
Pastificio Setaro

Altri servizi

Allarme baby gang a Napoli: 14enne accerchiato e picchiato da coetanei

Il ragazzo era in scooter e percorreva via Foria Ancora violenza tra minori a Napoli dopo gli episodi degli ultimi giorni. Ieri, in tarda serata...

Alberto Genovese non impugna la sentenza: mossa della difesa per evitare il carcere

L'ex imprenditore condannato a quasi 7 anni di carcere Una condanna definitiva a 6 anni, 11 mesi e 10 giorni e il tentativo da parte...

Ultime notizie

ilSud24

ilSud24.it si fonda su lettori come te
che leggono gratuitamente. Seguici sui social

Facebook