Federproprietà Napoli

Energia, Noi consumatori: «In Tribunale per ogni bolletta pazza. Chiederemo negoziazione»

Pubblicità

Iniziativa di assistenza e solidarietà a favore degli utenti

«Pagheremo solo in Tribunale. Chiederemo, per ogni bolletta pazza, una giusta negoziazione innanzi ad un giudice che valuterà se sarà giusto subire un salasso per sopravvivere». A parlare è il presidente di Noi Consumatori, Angelo Pisani, che lancia un’iniziativa di assistenza e solidarietà a favore degli utenti che si vedranno recapitare bollette molto care per i consumi di energia.

Pubblicità Federproprietà Napoli

«Gli aumentati ed elevati costi delle bollette di energia e gas non consentono più di assicurare all’imprenditore, al lavoratore e alla sua famiglia un’esistenza libera e dignitosa. L’istanza di sospensione, di negoziazione e la conseguente riduzione del pagamento delle bollette al 40% è determinata dalla grave crisi economica che sta divampando».

«Non si tratta – conclude Pisani – di una rivolta degli utenti-consumatori, ma di una vera e propria causa di necessità che costringe imprenditori e famiglie a non potere economicamente sopportare costi così vertiginosi di servizi resi dalle società di fornitura luce e gas. Gli intestatari di una o più utenze hanno tutto il diritto di invocare l’applicazione dei principi di correttezza, di buona fede e di solidarietà sociale».

Potrebbe interessarti anche:

Pubblicità
Pastificio Setaro

Altri servizi

Concorso dirigenti, Nappi annuncia interrogazione urgente al presidente della Giunta regionale

Il leghista chiede «l’elenco del personale dirigenziale assunto a tempo determinato» «Presenterò un’interrogazione urgente per ricevere tutti gli atti del concorso per l’assunzione di 52...

Nola, proclamato sindaco Buonauro: “Emozione e responsabilità”

Il neo primo cittadino: "Città deve recuperare terreno perduto" Si è tenuta oggi, presso la sala consiliare del Comune di Nola, la cerimonia di proclamazione...

Ultime notizie

ilSud24

ilSud24.it si fonda su lettori come te
che leggono gratuitamente. Seguici sui social

Facebook