Musumeci alla Fondazione Tatarella: «Istituzione necessaria per salvaguardare patrimonio culturale e ideale»

Ad accogliere il governatore il vicepresidente Fabrizio Tatarella

«Era un debito che avevo con me stesso e con la memoria dei fratelli Tatarella. Questa fondazione è un’istituzione utile, essenziale e necessaria per salvaguardare un patrimonio culturale e ideale».

Pubblicità

E’ quanto ha dichiarato il governatore della Sicilia, Nello Musumeci, a margine della sua visita a Bari alla fondazione Tatarella, dove si possono trovare scritti e ricordi delle due figure simbolo della destra non solo pugliese. Pinuccio Tatarella è stato infatti anche vicepresidente del Consiglio dei ministri. Salvatore Tatarella, invece, europarlamentare di lungo corso. Musumeci è stato amico personale di entrambi.

Ad accogliere il governatore siciliano nella sua visita tra le stanze e gli archivi della fondazione c’era anche il vicepresidente Fabrizio Tatarella, figlio di Salvatore e nipote di Pinuccio. «Quando si parla del processo evolutivo della destra post fascista in Italia – ha detto Musumeci – non si può non parlare di Pinuccio Tatarella e di Salvatore che ne ha conservato fino all’ultimo la memoria e la condotta ideale».

Pubblicità Federproprietà Napoli

«Pinuccio – ha ricordato – è stato l’uomo che mi ha chiamato nel 1987 a far parte della corrente ‘Destra in movimento’ proponendomi di candidarmi alla federazione di Catania che era tra le più grandi d’Italia». «Iniziò così l’avventura insieme a questo straordinario uomo che – conclude – ebbe l’intuito di comprendere che solo una destra moderna e radicata nei valori del passato, ma capace di aprirsi e confrontarsi con le altre sensibilità culturali, poteva consentire in Italia l’alternanza di governo. E aveva ragione».

«Grande emozione per la visita del presidente Musumeci. Qui – ha sottolineto il vicepresidente Tatarella – è conservato l’archivio e le riviste di Pinuccio che hanno segnato il passaggio dalla destra di protesta alla destra di governo. In queste stanze che profumano di storia, è stata pensata, immaginata e realizzata la destra di governo».

Potrebbe interessarti anche:

Setaro

Altri servizi

Campi Flegrei, Musumeci: «Possibili aiuti a chi deciderà di lasciare l’area»

Il ministro: «Norma per vietare nuove costruzioni nella zona del bradisismo» Ci vorranno oltre 500 milioni di euro per la messa in sicurezza dei Campi...

Liste fotocopia a Torre Annunziata e Castellammare, Alfano e D’Apuzzo: «Presi in giro gli elettori»

I candidati sindaco del centrodestra: «Logiche di bigamia equivoche» «È un centrosinistra che si gonfia di liste e si sgonfia di idee, contenuti, programmi. Un...