Federproprietà Napoli

Elena uccisa con oltre undici fendenti, convalidato il fermo della madre

Pubblicità

I primi esiti dell’autopsia eseguita ieri

Resta in carcere Martina Patti, la 23enne accusata dell’omicidio della figlia Elena, di 5 anni. Lo ha deciso il Gip di Catania Daniela Monaco Crea che ha convalidato il fermo della Procura ed emesso un’ordinanza di custodia cautelare per omicidio premeditato pluriaggravato e occultamento di cadavere.

Pubblicità Federproprietà Napoli

I colpi alla piccola Elena sono stati inferti con un’arma compatibile con un coltello da cucina, non ancora trovato, e sono stati più di undici. Uno solo è stato letale perché ha reciso i vasi dell’arteria succlavia. Ma la morte della bambina non è stata immediata. E’ quanto si apprende da fonti della Procura sui primi esiti dell’autopsia eseguita ieri.

I carabinieri della Sezione investigazioni scientifiche (Sis) di Catania e del Ris di Parma eseguiranno nel tardo pomeriggio un sopralluogo nella casa di Mascalucia. Accertamenti saranno estesi anche a un perimetro più vasto del luogo dove è stato trovato il corpo della bambina, a circa seicento metri dall’abitazione, in una campagna abbandonata. Rilievi sono stati eseguiti nelle due zone da carabinieri con l’uso di un drone.

Potrebbe interessarti anche:

Pubblicità
Pastificio Setaro

Altri servizi

Morte Bochicchio, pm vogliono aprire un fascicolo di indagine: disposta autopsia

Il procedimento potrebbe essere incardinato per istigazione al suicidio I pm di Roma attendono una prima informativa per aprire formalmente un fascicolo di indagine in...

Il governo Draghi manda in crisi il Pd e il M5S: Zingaretti annuncia le dimissioni e Casaleggio lancia ‘Controvento’

E meno male che l’arrivo a Palazzo Chigi di Mario Draghi avrebbe dovuto resettare i sovranisti. Invece, dalle prime settimane a soffrire di più...

Ultime notizie

ilSud24

ilSud24.it si fonda su lettori come te
che leggono gratuitamente. Seguici sui social

Facebook