Federproprietà Napoli

Rapinano farmacia a Giugliano, arrestati due 19enni incensurati

Pubblicità

Simularono il possesso di un’arma e scapparono con l’incasso

Avevano rapinato il 20 aprile scorso una farmacia a Giugliano in Campania, sfondando la porta con un calcio e facendosi consegnare i mille euro presenti nel registratore di cassa dopo aver minacciato dipendenti e clienti. Meno di un mese i carabinieri li hanno arrestati: si tratta di due 19enni di Giugliano incensurati, finiti in carcere per rapina aggravata ai su ordine del gip del Tribunale di Napoli Nord.

Pubblicità Federproprietà Napoli

I due giovani rapinatori, che durante la rapina avevano simulato di essere armati, ma probabilmente non avevano alcun’arma, sono stati incastrati grazie al motorino usato per la rapina; la targa era contraffatta il giorno del raid, ma i carabinieri hanno comunque individuato il tipo di veicolo grazie alle telecamere di videosorveglianza comunali, quindi hanno svolto un capillare lavoro di controllo del territorio attraverso continui posti di blocco; così i due 19enni sono stati fermati a bordo dello stesso mezzo a due ruote utilizzato per il colpo, che riportava un’altra targa, quella regolare.

I carabinieri sono poi andati a casa dei due trovando i vestiti indossati, e il cerchio investigativo si è così chiuso. La Procura di Napoli Nord ha quindi chiesto e ottenuto dal Gip la misura carceraria.

Potrebbe interessarti anche:

Pubblicità
Pastificio Setaro

Altri servizi

Crollo del ponte Morandi: Autostrade e Spea non saranno responsabili civili

In caso di condanna saranno i singoli imputati a pagare i risarcimenti Non saranno responsabili civili Autostrade e Spea. Lo ha deciso il tribunale, nel...

Coronavirus, stanchi di stare in casa organizzano un picnic: 12 denunciati

Continuano i comportamenti irresponsabili, continuano le violazioni alle norme emanate dal governo Conte per contenere il contagio da Coronavirus e continuano anche le denunce....

Ultime notizie

ilSud24

ilSud24.it si fonda su lettori come te
che leggono gratuitamente. Seguici sui social

Facebook