Federproprietà Napoli

Rapinano farmacia a Giugliano, arrestati due 19enni incensurati

Pubblicità

Simularono il possesso di un’arma e scapparono con l’incasso

Avevano rapinato il 20 aprile scorso una farmacia a Giugliano in Campania, sfondando la porta con un calcio e facendosi consegnare i mille euro presenti nel registratore di cassa dopo aver minacciato dipendenti e clienti. Meno di un mese i carabinieri li hanno arrestati: si tratta di due 19enni di Giugliano incensurati, finiti in carcere per rapina aggravata ai su ordine del gip del Tribunale di Napoli Nord.

Pubblicità Federproprietà Napoli

I due giovani rapinatori, che durante la rapina avevano simulato di essere armati, ma probabilmente non avevano alcun’arma, sono stati incastrati grazie al motorino usato per la rapina; la targa era contraffatta il giorno del raid, ma i carabinieri hanno comunque individuato il tipo di veicolo grazie alle telecamere di videosorveglianza comunali, quindi hanno svolto un capillare lavoro di controllo del territorio attraverso continui posti di blocco; così i due 19enni sono stati fermati a bordo dello stesso mezzo a due ruote utilizzato per il colpo, che riportava un’altra targa, quella regolare.

I carabinieri sono poi andati a casa dei due trovando i vestiti indossati, e il cerchio investigativo si è così chiuso. La Procura di Napoli Nord ha quindi chiesto e ottenuto dal Gip la misura carceraria.

Potrebbe interessarti anche:

Pubblicità
Pastificio Setaro

Altri servizi

Guerra in Ucraina, Mosca minaccia: «Rischio guerra Usa-Russia per le armi inviate a Kiev»

Gli Stati Uniti continuano ad aumentare la pressione con le sanzioni Mentre gli Stati Uniti continuano ad aumentare la pressione sulla Russia in risposta all’invasione...

Sicilia, finte assunzioni per ottenere permessi di soggiorno e indennità: 246 indagati nel Trapanese

Truffa aggravata e continuata, in concorso, ai danni di enti pubblici e reati in materia di falso. Queste le accuse che hanno portato al...

Ultime notizie

ilSud24

ilSud24.it si fonda su lettori come te
che leggono gratuitamente. Seguici sui social

Facebook