Municipalità, il commissario ad acta per nominare le giunte scoperchia l’immobismo di Manfredi

Una politica insulsa e incapace che non riesce a trovare un equilibrio tra le varie liste e listarelle

Il decreto con il quale il Difensore civico della Regione Campania, l’avv. Giuseppe Fortunato, ha nominato un Commissario con il compito di nominare gli assessori delle 10 Municipalità di Napoli è, al di là dei suoi effetti giuridici, una clamorosa sentenza politica nei confronti del Sindaco Manfredi e dell’intera coalizione di sinistra che lo ha sostenuto, uno spietato atto d’accusa.

Pubblicità

Ad oltre sei mesi dallo svolgimento delle elezioni, infatti, la coalizione raccogliticcia composta da un numero abnorme di liste e di candidati che ha consentito, però, a Manfredi di diventare primo cittadino non è ancora riuscita a nominare gli assessori delle Municipalità e questo è un grave fatto politico e amministrativo.

Tutto ciò certamente non ha procurato danni alla funzionalità delle singole Municipalità, su questo dobbiamo essere seri, anzi ha fatto risparmiare anche un bel po’ di soldi alle casse comunali, ma ha mostrato tutti i limiti, questo sì, di una politica insulsa e incapace che non riesce a trovare  un equilibrio tra le varie liste e listarelle men che meno di dare una risposta ai problemi dei cittadini.

Pubblicità Federproprietà Napoli

Per sbloccare questo stallo il difensore civico della Regione Campania, Giuseppe Fortunato, ha provveduto a nominare un Commissario ad acta “commissariando” di fatto la politica napoletana. Il ritardo, infatti, è oggettivamente grave, il gesto del garante è coraggioso e dirompente, tanto che il sindaco Manfredi, ha scaricato sui partiti la decisione “di trovare un equilibrio politico”, e ha avvertito, tardivamente, che se “non ci sarà una sintesi dei partiti deciderò io”. Per questo motivo tutti noi dobbiamo oggi solo ringraziare Fortunato che ci aiuta a comprendere e prendere coscienza del vuoto politico che ormai caratterizza la politica napoletana.

Potrebbe interessarti anche:

Setaro

Altri servizi

Travolta e uccisa da un natante killer a Posillipo: indizi nelle immagini della videosorveglianza

L'amico testimone: «Era uno yacht e andava fortissimo» Hanno fornito importanti riscontri le immagini dei sistemi di video sorveglianza della residenza presidenziale Villa Rosebery ma...

Le mani del clan Contini sul San Giovanni Bosco: 11 arresti

Eseguiti anche sequestri di quote di due società di noleggio auto Teneva sotto controllo un ospedale il clan Contini, componente di rango dell’ «Alleanza di...