Espulsa dall’aeronautica italiana, si arruola in Ucraina contro la Russia

La 23enne: «Vado per dare il mio contributo per gli indifesi»

«Vorrei fare di più, mi sento male quando vedo che bombardano ospedali e scuole. C’è chi mi ha chiesto perché non mi fossi arruolata con i più forti, ma io non vado per vincere la guerra, io vado per dare il mio contributo per gli indifesi». Così Giulia Schiff – la 23enne ex pilota dell’aeronautica militare attualmente a Kiev per combattere come volontaria nelle forze speciali della legione internazionale in Ucraina – nel servizio televisivo delle Iene in onda ieri sera.

Pubblicità

L’allieva dell’Accademia di Pozzuoli, che ha denunciato di essere stata vittima di mobbing e nonnismo, ha deciso di partire per unirsi ai soldati giunti da tutto il mondo nelle terre del conflitto. Giulia Schiff era stata espulsa dall’Aeronautica militare con la motivazione di «inattitudine militare e professionale» e alcuni mesi fa il Consiglio di Stato ha respinto un suo ricorso.

Potrebbe interessarti anche:

Setaro

Altri servizi

Dichiarazione fiscale infedele, maxi sequestro da oltre 1,7 milioni nel Napoletano

Nel mirino della Finanza la titolare di un megastore cinese Militari del Gruppo della Guardia di Finanza di Torre Annunziata hanno dato esecuzione a un...

Scontri Salernitana-Fiorentina: 50 anni di Daspo per 5 tifosi

I fatti si verificarono prima del fischio d’inizio Non potranno accedere allo stadio per i prossimi dieci anni i 5 tifosi della Salernitana identificati nell’ambito...