Arzano, minacce al comandante Chiariello: arrestato un fratello del ras Monfregolo

Divieto di dimora in Campania per un 21enne

Due misure cautelari, un arresto in carcere e un divieto di dimora in Campania, emessi su richiesta della DDA di Napoli sono stati notificate dai carabinieri, rispettivamente, a Mariano Monfregolo, 39enne, fratello di Giuseppe e di Raffaele, ritenuti i reggenti dell’omonima famiglia criminale di Arzano (Napoli) e a un 21enne, compagno della nipote di Mariano.

Pubblicità

I due sono accusati di «minaccia a pubblico ufficiale» aggravata dalle modalità mafiose nei confronti del Comandante della Polizia Municipale di Arzano Biagio Chiariello. Minacce rivolte all’ufficiale durante i controlli risalenti allo scorso febbraio nel cosiddetto rione della «167» di Arzano eseguiti insieme con i carabinieri e finalizzati a fronteggiare l’occupazione abusiva di alloggi popolari e il fenomeno degli abusi edilizi.

Il comandante Chiariello è stato ascoltato per oltre un’ora oggi dalla Commissione Parlamentare antimafia, presieduta da Nicola Morra, che si è riunita a Caivano, nella chiesa di San Paolo Apostolo del parroco clan clan Maurizio Patriciello, anche lui nei giorni scorsi oggetto di minacce.

Setaro

Altri servizi

Frodi fiscali e riciclaggio, smantellata organizzazione: 108 indagati | Video

Eseguite 15 misure cautelari All’alba di questa mattina, circa 350 militari tra Finanzieri del Comando Provinciale di Reggio Emilia e di altri Reparti, nonché del...

Strage familiare nel Palermitano, la 17enne confessa: ho partecipato anche io

Arrestata anche la figlia superstite La 17enne scampata al massacro della sua famiglia ha partecipato alle torture e all’omicidio della madre e dei due fratelli...