Federproprietà Napoli

Zes Campania, Guarino nominato rappresentante della Presidenza del Consiglio dei Ministri

Pubblicità

Il presidente di Rinascimento partenopeo: «Per Napoli occasione di rinascita concreta, è seme di speranza per i nostri giovani»

«Finalmente Napoli riprende la sua dimensione di punto di riferimento del Mediterraneo: l’avere ospitato gli Stati generali del Mediterraneo dimostra che la nostra città è molto attrattiva e fonte di opportunità di Rinascita. Rinascita che grazie alle Zes non è una chimera ma un’occasione concreta. Questo diventa seme di speranza per i nostri giovani, che devono tornare a guardare alla propria terra natìa come una grande occasione». Così l’avvocato Riccardo Guarino, presidente di Rinascimento partenopeo, a margine dell’apertura degli Stati generali del Mediterraneo tenutasi a Palazzo Reale. Guarino è stato nominato rappresentante della Presidenza del Consiglio dei Ministri nella Zes Campania.

Pubblicità Federproprietà Napoli

E proprio il tema delle Zes è stato centrale nell’intervento del Ministro per il Sud e la Coesione territoriale Mara Carfagna. «La Zes Campania, di cui mi onoro di far parte come Rappresentante della Presidenza del Consiglio dei Ministri, può determinare davvero un momento centrale di questo processo di rinascita – aggiunge Guarino – Ho provato grande entusiasmo nel sentire le parole chiave, concretezza e responsabilità, che ha pronunciato il ministro Carfagna nel commentare la notizia della pubblicazione in Gazzetta ufficiale del Primo Bando in attuazione delle Politiche della Zes: per ridurre i divari territoriali si deve partire dal metodo e dalla volontà di lasciare il segno. Un segno positivo».

Potrebbe interessarti anche:

Pubblicità
Pastificio Setaro

Altri servizi

Nasce l’Italia a colori di Conte. Ma le Regioni non mollano e Renzi avvisa il premier sul futuro: «Se son rose fioriranno»

L’Italia a colori, quella gialla, arancione e rossa, voluta da Giuseppe Conte è nata ufficialmente. Da oggi è entrato in vigore il nuovo Dpcm...

Il nuovo anno è nato già vecchio, ovviamente per colpa dei ‘no vax’

I vaccini, di questo passo, dovranno essere assunti come digestivo dopo i pasti Il nuovo anno sembra già invecchiato fin dai primi vagiti e probabilmente...

Ultime notizie

ilSud24

ilSud24.it si fonda su lettori come te
che leggono gratuitamente. Seguici sui social

Facebook