Federproprietà Napoli

Catasto, Gasparri: «Forza Italia da sempre garante casa, ieri atto di coerenza»

Pubblicità

Il senatore: «Non si capisce perché Palazzo Chigi non abbia portato avanti un’ipotesi di mediazione»

«Berlusconi e Forza Italia sono i garanti di una politica di tutela del risparmio e della casa degli italiani. Silvio Berlusconi è stato colui che ha abolito l’IMU sulla prima casa. Forza Italia è la vera polizza a tutela della casa e del risparmio degli italiani. Continueremo quindi a svolgere un ruolo molto chiaro su questi temi. La scelta di queste ore non è certo improvvisata o occasionale ma è un atto di coerenza del nostro movimento». Lo dichiara il senatore di Forza Italia Maurizio Gasparri.

Pubblicità Federproprietà Napoli

«Il governo Draghi – continua -, al quale abbiamo votato decine di volte la fiducia, è in campo per fronteggiare l’emergenza sanitaria, gestire il PNRR ed ora affrontare anche la drammatica situazione che si è creata in Ucraina. È Draghi che si sarebbe trovato in difficoltà a spiegare alla comunità internazionale che per le diatribe sul catasto era pronto a lasciare il suo incarico in un momento così delicato. Non si capisce poi il perché Palazzo Chigi non abbia portato avanti un’ipotesi di mediazione che era stata promossa dal capogruppo di Forza Italia Barelli, che era stata, a quanto pare, valutata positivamente anche a livelli di governo».

«Dobbiamo rilevare che in varie fasi il professor Giavazzi sta svolgendo un po’ il ruolo che svolgeva il dottor Stranamore nel noto film di Stanley Kubrick. Sembra quasi che ci sia chi vada a cercare i motivi di scontro nel rapporto tra governo e Parlamento, ignorando che quella attuale è una maggioranza di emergenza che si è trovata coesa su alcuni punti prioritari, ma che al suo interno ha sensibilità, programmi e idee diverse su vari temi. Che questo possa sfuggire a Giavazzi lo capisco, ma non può sfuggire ad altri livelli.

Leggi anche:  Alle urne per cambiare il destino dell'Italia e del Sud. Se non ora, quando?

«Se qualcuno cerca i pretesti per innescare dei conflitti va ridimensionato. L’agenda dell’Italia non è l’agenda Giavazzi. Persona che non ha nessun mandato popolare e democratico per imporre le sue logiche. E ieri è apparso evidente che le ipotesi di mediazione che erano state raggiunte non sono state poi sostenute da chi svolge funzioni poco chiare e certamente non frutto di un mandato democratico», conclude Gasparri.

Pubblicità

Potrebbe interessarti anche:

Pubblicità
Pastificio Setaro

Altri servizi

Coronavirus, nuova ordinanza in Campania: mille euro di multa per chi non indossa la mascherina al chiuso

Il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca lo aveva annunciato questo pomeriggio nella consueta diretta del venerdì: «In arrivo nuove restrizioni per contrastare...

Col senno del poi, rispetto all’oggi: «…i “meravigliosi” anni di piombo…»

In piena pandemia da "covid 19" riemergono i cosiddetti "anni di piombo" italiani, portati a galla per l’arresto in Francia di "terroristi comunisti", condannati...

Ultime notizie

ilSud24

ilSud24.it si fonda su lettori come te
che leggono gratuitamente. Seguici sui social

Facebook