Federproprietà Napoli

Guerra in Ucraina, finito il secondo round di colloqui. Putin continua a inasprire i toni

Pubblicità

Il presidente russo vuole «prendere il controllo dell’intero territorio»

Guerra Ucraina-Russia, «il secondo round di colloqui è terminato. Purtroppo non sono stati raggiunti i risultati che l’Ucraina voleva. È stata presa solo una decisione sull’organizzazione dei corridoi umanitari con un cessate il fuoco temporaneo». Lo ha annunciato su Twitter il consigliere della presidenza ucraina, Mykhailo Podolyak, al termine dei negoziati con la Russia. I servizi ucraini smentiscono e bollano come «fake» la notizia che Kiev avrebbe accettato la capitolazione.  «Il nemico si è inserito in alcuni siti di autorità locali e governi regionali attraverso i quali ha diffuso bugie su una presunta ‘capitolazione e firma di un trattato di pace con la Russia’. E’ un falso», si legge in un tweet dei servizi ucraini d’intelligence (Ssscip).

Pubblicità Federproprietà Napoli

I due Paesi hanno concordato di tenere presto un terzo round di colloqui, secondo quanto affermato da un negoziatore ucraino. Secondo il capo-negoziatore russo, Vladimir Medinsky sono stati raggiunti «progressi significativi». «Le posizioni della Russia e dell’Ucraina sono chiare. Un accordo è stato raggiunto su alcune delle questioni sollevate», ha aggiunto Medinsky, secondo cui sono state discusse questioni umanitarie e militari e una possibile futura soluzione politica al conflitto. Per raggiungere un accordo sulla fine del conflitto, Russia e Ucraina avranno bisogno di «diversi altri round di colloqui negoziali», che dovrebbero tenersi in Bielorussia ha sostenuto Leonid Slutsky, altro negoziatore russo e presidente della commissione Esteri della Duma, citato dalla Tass.

La telefonata Putin-Macron

Ma dal colloquio tra Putin e Macron la situazione non sembra affatto mettersi bene. Il presidente russo ha manifestato una «forte determinazione» ad andare fino in fondo e a non negoziare nulla se non alle sue condizioni. A chiare lettere, il capo del Cremlino – che ha preso l’iniziativa di telefonare al presidente francese – ha dichiarato di voler «prendere il controllo dell’intero territorio» dell’Ucraina, un progetto che si sta sviluppando «secondo le previsioni» di Mosca. Ha aggiunto la precisazione che non tornerà indietro né farà alcuna trattativa se gli ucraini non accetteranno le sue condizioni (disarmo e cosiddetta «denazificazione»), anzi l’operazione rischia di «aggravarsi».

Leggi anche:  Nuova falla nel gasdotto Nord Stream. Accuse reciproche tra Russia e Usa

Potrebbe interessarti anche:

Pubblicità
Pastificio Setaro

Altri servizi

L’eredità di de Magistris? 150 tonnellate di rifiuti romani al giorno

Il sindaco uscente ha autorizzato SAPNA ad accogliere la richiesta di aiuto di AMA di ricevere una quota di rifiuti per scongiurare un’emergenza nella...

Ordine avvocati di Nola: Rianna eletto nuovo presidente

Il vicepresidente sarà Arcangelo Urraro NOLA - Il Consiglio dell'Ordine degli Avvocati, nella prima riunione di oggi pomeriggio ha eletto i suoi nuovi vertici. Il...

Ultime notizie

ilSud24

ilSud24.it si fonda su lettori come te
che leggono gratuitamente. Seguici sui social

Facebook