Federproprietà Napoli

Il cuore di Napoli: chiesa e minimarket «assaltati» per aiutare gli ucraini

Pubblicità

La sacrestia della chiesa Santa Maria della Pace trasformata in magazzino

Si raccolgono in chiesa ma anche in minimarket gli aiuti che i napoletani stanno inviando in Ucraina dopo l’appello sui social della comunità dell’est Europa residente in città. Cuore delle operazioni è la sacrestia della chiesa Santa Maria della Pace trasformata in magazzino dove dai primi giorni dell’assedio russo decine di volontarie ucraine sono impegnate a dividere il materiale raccolto. «Abbiamo bisogno di tutto – dice Valentina – ma soprattutto di farmaci e presidi per curare i militari feriti e cibo e abiti per bambini».

Pubblicità Federproprietà Napoli

Tra gli scatoloni che ormai lasciano poco spazio nell’antico e affrescato salone attiguo alla chiesa continuano ad arrivare aiuti ed a scaricare i pacchi dai camion, come quello arrivato carico di medicinali dalla Farmacia solidale della Diocesi di Napoli. A caricare la merce arrivata all’esterno della chiesa su l’ennesimo camion ci pensa anche qualche passante che da una mano a liberare subito strada in attesa del prossimo carico.

Mariana: «Da due giorni impegnata a rispondere al telefono»

Quello che accade in chiesa accade anche in un minimarket alimentare gestito da ucraini nei pressi della stazione Centrale. «Qualcuno ha messo suoi social l’appello con il mio numero di telefono – spiega Mariana, responsabile del punto vendita – e da due giorni sono impegnata a rispondere al cellulare a persone che poi portano qui in negozio aiuti da inviare in Ucraina». C’è chi più sbrigativamente fa la spesa nel supermarket lasciando poi ai commessi quanto acquistato o chi si presenta con pacchi già confezionati. Su uno si fa notare una scritta in inglese «Sorry for the human stupidity. We are with you!»

Leggi anche:  Torre Annunziata, così la Commissione ha decretato la fine dell'amministrazione Ascione

Potrebbe interessarti anche:

Pubblicità
Pastificio Setaro

Altri servizi

Blitz a Castellammare di Stabia, il Circolo della Legalità: «Isolare e denunciare i malavitosi»

«Un’altra importante, brillante operazione Carabinieri del Comando Provinciale di Napoli coordinata dalla Direzione Distrettuale Antimafia. La lotta alla camorra non si ferma mai». Lo afferma...

2 novembre tra tradizione e Halloween: ma è sempre paura della morte

La società contemporanea sta andando verso una sorta di transumanismo, o addirittura un postumanismo, una filosofia oggi in grande spolvero Tra qualche giorno il calendario...

Ultime notizie

ilSud24

ilSud24.it si fonda su lettori come te
che leggono gratuitamente. Seguici sui social

Facebook