Federproprietà Napoli

Acerra, Cirillo (M5S): «Nuovo impianto per i rifiuti è schiaffo a comunità già martoriata»

Pubblicità

Il consigliere regionale: «Non consentiremo che i residenti siano condannati a vivere in una città sversatoio»

«Prevedere un nuovo impianto per il trattamento dei rifiuti ad Acerra equivale a condannare i suoi residenti a vivere in una città sversatoio. Già nel cuore di un perimetro martoriato da troppi anni per l’eccessiva concentrazione di siti e discariche e per essere stato oggetto di sversamenti abusivi, oltre ad ospitare l’unico inceneritore presente in Campania, con quest’ultima operazione si sta facendo di Acerra una vera e propria “munnezzopoli”». È quanto denuncia il consigliere regionale del Movimento 5 Stelle Luigi Cirillo.

Pubblicità Federproprietà Napoli

«Con tutte le conseguenze che questi impianti avranno sulla salute dei cittadini. Con la nostra consigliera comunale Carmela Auriemma e gli attivisti del posto, ci batteremo con ogni mezzo per evitare questo ennesimo schiaffo a una comunità che ha già subito fin troppo».

«La maggioranza che amministrata da dieci anni Acerra – dichiara la consigliera comunale M5S Auriemma – ha espresso un consigliere regionale a sostegno di De Luca. Sarebbe importante capire quali garanzie il sindaco Lettieri ha avuto per la nostra città quando l’anno scorso ha portato alla corte del governatore ben 11mila voti e cosa stia facendo sua figlia e consigliere regionale Vittoria Lettieri, eletta affinché la nostra città non diventi il Polo Della Munnezza».

Potrebbe interessarti anche:

Pubblicità
Pastificio Setaro

Altri servizi

Ammutolito dal conformismo e assimilato al senso comune l’uomo non sa più distinguersi

Nella confusione di forme senza contenuti e delle troppe ipocrisie si afferma l’indicibile stoltezza di un uomo che non si emoziona più e che...

Faida Contini-Mazzarella a Forcella, eseguite 5 misure cautelari

Due indagati sono finiti in carcere e due ai domiciliari Ieri mattina, a Napoli e Viareggio, la squadra mobile ha eseguito un’ordinanza di custodia cautelare...

Ultime notizie

ilSud24

ilSud24.it si fonda su lettori come te
che leggono gratuitamente. Seguici sui social

Facebook